Colonnella, vertenza Atr, Pepe: Regione assente, serve subito un tavolo di concertazione

Colonnella. Un appello alla Regione, in modo da individuare una via d’uscita per la situazione che connota, in queste settimane, l’Atr. A prendere una posizione ufficiale sul tema è Dino Pepe, consigliere regionale di minoranza.

 

“La Regione Abruzzo continua ad essere completamente assente nelle crisi aziendali abruzzesi ed in particolare nella vertenza che riguarda l’ATR Group di Colonnella ed intanto, nell’immobilismo generale della Giunta Marsilio, sindacati, Rsu e lavoratori hanno proclamato 40 ore di sciopero di cui 8 già effettuate”. Il Consigliere e Vice Capogruppo Regionale del Pd, Dino Pepe, lancia un grido d’allarme per i 160 dipendenti dell’azienda vibratiana che non solo sono indietro di oltre due stipendi, ma non riescono nemmeno ad avere notizie certe circa il loro futuro e quello dell’importante insediamento produttivo.

 

“Da oltre un mese il tavolo sindacale non si riunisce all’Assessorato al Lavoro della Regione e per questa ragione invito l’Assessore Piero Fioretti, originario proprio della Val Vibrata, a convocare immediatamente il tavolo. L’urgenza di una convocazione con i sindacati e la proprietà è dovuta alla grave situazione d’incertezza dei lavoratori, delle loro famiglie e di tutto l’indotto. La Giunta regionale ha il dovere di guidare, seguire, indirizzare e, laddove possibile, trovare soluzioni per queste crisi aziendali. In ballo c’è il futuro di tante famiglie e di un importante realtà della provincia di Teramo e della Val Vibrata” conclude Pepe.