D’Annuntiis: in 8 mesi trovati 6 milioni contro l’erosione. Per il 2020 maxi-ripascimento

In otto mesi la Regione ha reperito fondi per oltre 6 milioni di euro nella lotta contro l’erosione costiera. A sottolinearlo è Umberto D’Annuntiis, sottosegretario alla giunta regionale, nel replicare a recenti prese di posizione del parlamentare Antonio Zennaro.

 

“A circa due anni dalle elezioni politiche, con il M5S al governo ininterrottamente, gradirei conoscere quali benefici ha portato l’On. Zennaro al territorio che lo ha eletto”, scrive in una nota D’Annuntiis.

“In merito all’azione della Regione, forse all’On. Zennaro sfugge il fatto che giace presso il Ministero dell’Ambiente un progetto unico, trasmesso attraverso scheda Rendis, che riguarda tutto il tratto interessato”.

Finanziaria. Nella finanziaria in corso di approvazione è presente un emendamento con il quale è stato richiesto lo stanziamento di risorse per un ammontare complessivo di € 50.000.000 (suddiviso in tre annualità) per le opere di messa in sicurezza e manutenzione della fascia costiera volte al contrasto dei fenomeni erosivi della Regione Abruzzo.
Di detto emendamento ad oggi ancora non abbiamo notizie e pertanto invito l’On. Zennaro, che mi sembra essere componente della Commissione Bilancio, Tesoro e Programmazione della Camera, ad informarsi riguardo lo stato dell’arte dell’emendamento stesso auspicando che possa anche lui contribuire al reperimento delle risorse richieste.

“Per quanto riguarda i Comuni di Martinsicuro e Alba Adriatica, è in fase avanzata la predisposizione di un significativo ripascimento che permetterà al territorio di esprimere al meglio la propria vocazione turistica, nell’attesa che le risorse necessarie alla realizzazione del progetto definitivo vengano stanziate”, chiude D’Annuntiis.