Elezioni Giulianova, il Commissario “lascia” una variante al PRG. Costantini: “Non era opportuno”

Giulianova. “Il Commissario prefettizio, con inspiegabile atto di straordinaria amministrazione, ha adottato una variante al piano regolatore generale, con procedura e tempistiche che dire insoliti è un eufemismo”, ad esordire così il candidato sindaco di Giulianova Jwan Costantini. “Non si ravvisano né l’urgenza né l’opportunità di procedere, in assenza di contraddittorio politico, con un siffatto provvedimento”, aggiunge.

“Il governo del territorio è uno dei compiti più delicati di una pubblica amministrazione e richiede la più ampia partecipazione possibile a livello istituzionale, che coinvolga la maggioranza, le opposizioni, le commissioni consiliari che, nelle sedi appropriate partecipano alla formazione del provvedimento, offrendo il loro contributo costruttivo per affinarne la messa a punto.

Come primo atto, appena insediati, provvederemo alla revoca in autotutela del provvedimento. Il successivo riavvio della procedura sarà fatto nei modi e tempi di legge, che coinvolgeranno responsabilmente tutte le forze politiche nelle appropriate sedi istituzionali”.