Elezioni Giulianova, Mastromauro lancia l’appello all’unità del centrosinistra VIDEO

Giulianova. A 65 giorni di distanza dalla sconfitta alle elezioni regionali (era candidato a sostegno di Giovanni Legnini), l’ex sindaco di Giulianova Francesco Mastromauro è tornato a parlare.

 

In questi due mesi ha riflettuto su cosa accaduto, sul perché Giulianova non è riuscita ad esprimere un consigliere regionale. Gli sono mancati 200 voti per essere eletto (ne aveva presi poco più di mille). I suoi ex alleati però non lo hanno sostenuto. E questo è un dato di fatto che conferma anche un altro aspetto: la frammentazione del centro sinistra a Giulianova.

 

A 40 giorni dalle elezioni amministrative questa divisione rischia di essere deleteria per le forze progressiste e civiche della città. Così Mastromauro lancia un appello, a pochi giorni dalla presentazione delle liste e propone la sua ricetta. E’ preoccupato dal quelle forme populiste che stanno emergendo e che in qualche modo hanno consegnato la Regione al centro destra.

 

Secondo l’ex sindaco c’è una strada da perseguire. Ma come? Mastromauro ha analizzato la situazione nel suo complesso, almeno per quanto riguarda il centro sinistra. Nell’invitare tutti a fare un passo indietro, pone l’accento su un aspetto, sul perché si è creata la frammentazione.