Elezioni Pineto: il candidato Sindaco Passamonti presenta la lista

Pineto. Sabato 11 Maggio, alle ore 17, in piazza della stazione, si terrà la presentazione della lista n. 4, Sicuramente Pineto, guidata dal candidato sindaco Paolo Passamonti. All’evento parteciperanno, a sostegno della lista, i rappresentanti dei partiti che compongono la coalizione (Fratelli d’Italia, Forza Italia, Azione Politica, P.S.I. e Pineto 2.0).

“Da uomo delle istituzioni e da servitore dello Stato posso affermare di essere orgoglioso della squadra che mi sta affiancando in questa entusiasmante avventura – dichiara Passamonti – Il team di Sicuramente Pineto rappresenta il giusto mix tra esperienza e freschezza, sia a livello anagrafico che politico. Ci sono persone molto note nel panorama politico locale, affiancate da giovani alla loro prima esperienza, ma dotati di grandi qualità e competenza. La peculiarità della nostra lista è che ogni candidato si occupa di una materia specifica. La mia idea, infatti, è che, una volta al governo della città, ogni aspetto dell’attività amministrativa sia gestito da persone che sanno di cosa parlano. A differenza di altri non gettiamo nell’agone politico dilettanti allo sbaraglio”.

Durante la presentazione, Passamonti e i candidati illustreranno il programma elettorale e forniranno indicazioni su quelli che saranno i prossimi eventi organizzati nei vari quartieri. In caso di pioggia la presentazione si terrà nei locali dell’hotel Centrale.

Il turismo tra i punti del programma. “Dal 2014 al 2018, Pineto ha perso il 20% del tempo di permanenza dei turisti, passando da una media di 5,5 notti a 4,5, ovvero una notte in meno a soggiorno con conseguenti mancate opportunità di lavoro e introiti per i nostri operatori”. A darne notizia, sulla base di fonti regionali, sono il candidato sindaco e il candidato consigliere Cristian Tobia, imprenditore turistico. “La nostra amata cittadina – che tanto interesse aveva suscitato per capacità di accoglienza, servizi e decoro urbano – proprio negli anni di amministrazione Verrocchio, registra un trend negativo, frutto di politiche miopi e spot. Pineto è ultima, rispetto alle consorelle della costa teramana per posti letto, arrivi e presenze. Mettendo a confronto, poi,la ricettività in termini di posti letto tra Silvi, Pineto e Roseto, si evidenzia che noi abbiamo circa il 50% in meno di posti letto pari a 1.600 contro i 2.800 di Roseto e i 2.900 di Silvi. Ciò è dovuto alla chiusura, negli ultimi 20 anni, di almeno 10 strutture ricettive, in parte riconvertite in appartamenti e case vacanza. Altra criticità è la scarsa presenza di hotel 4 stelle. A Pineto è presente una sola struttura di dimensioni medio piccole – 40 camere – a differenza di Silvi Marina che offre circa 800 camere in 4 e 5 stelle”. “È evidente che la nostra offerta ricettiva – incalzano da Sicuramente Pineto – è carente nel segmento dei vacanzieri medio-alti. La situazione, determinata dalla gestione poco lungimirante del centrosinistra, ha generato ricadute negative sul territorio con perdita di posti di lavoro e in termini di indotto economico e commerciale, motivo principale delle difficoltà degli operatori delt erritorio”.