Giulianova, assestamento bilancio: Rosci ‘bacchetta’ l’assessore Verdecchia

Giulianova. L’ex presidente della Commissione Bilancio e consigliere comunale, Valerio Rosci commenta l’approvazione della nuova amministrazione dell’assestamento di bilancio, rivendicando i meriti della Giunta Mastromauro.

“In queste settimane – spiega l’ex consigliere – il nuovo consiglio comunale eletto alle scorse amministrative, ha provveduto ad approvare senza alcuna riserva l’assestamento di bilancio. La questione apparsa davvero singolare è quanto affermato dall’attuale assessore al bilancio del Comune di Giulianova, la quale invece di ringraziare la Giunta Mastromauro, (ricordiamo che il commissario è subentrato nel novembre 2018), l’ufficio ragioneria del comune di Giulianova, il dirigente e chi pur facendo parte della maggioranza nell’ultimo anno della passata amministrazione non ha permesso parte dell’applicazione dell’avanzo di amministrazione di cui oggi la Giunta Costantini usufruisce, si prodiga in fantasiose analisi circa l’applicazione del predetto avanzo applicato durante l’ultimo consiglio comunale”.

Rosci, i nome di un “confronto politico sano”, ha invitato l’assessore Verdecchia “ad analizzare la natura del citato avanzo e ad indicare quale altro Comune speculare a quello di Giulianova sia riuscito, in un periodo caratterizzato da ingenti e continui tagli da parte dello Stato, a regalare ai suoi cittadini risorse così importanti per realizzare opere strategiche per la città fermo restando l’ovvia copertura dei servizi per i quali i cittadini pagano tasse e imposte. Concludo speranzoso che l’assessore al ramo possa maturare la giusta esperienza per portare a termine questa legislatura al contrario della passata e servire fedelmente l’attuale consiglio comunale e tutta la nostra città”.

“Restiamo in attesa del bilancio di previsione 2020 ed il suo consuntivo, dai quali tutti saremo in grado di misurare il lavoro effettivo del nuovo governo cittadino comparandolo con l’ottimo risultato che siamo stati in grado di lasciare in eredità per il bene dei giuliesi e della nostra città”, conclude l’ex assessore.