Giulianova, Mastromauro pensa alla Regione. Intanto Costantini (Associazione Verso) lo attacca

Tra meno di tre settimane si saprà se il sindaco di Giulianova Francesco Mastromauro correrà per la Regione per la carica di consigliere regionale o se resterà alla guida della città sino alla scadenza naturale del mandato.

Entro il 6 ottobre, infatti, dovrebbe rassegnare le proprie dimissioni se proverà la sfida alle prossime regionali. Mastromauro in questi giorni non ha mai nascosto questa sua possibilità. Ma ci sarebbe una condizione: purché il candidato Governatore sia Giovanni Legnini, vice presidente del Consiglio Superiore della Magistratura.

Il prossimo 24 settembre scadrà il mandato dell’onorevole Legnini. Dopo di che il centro sinistra dovrebbe sciogliere definitivamente tutte le riserve sul candidato Governatore. Che al momento sembra essere proprio il vice presidente del Csm. Mastromauro e Legnini sono amici di vecchia data e tra i due ci sarebbe già stata una telefonata, da parte dello stesso Legnini che chiedeva al sindaco di Giulianova una eventuale disponibilità a candidarsi alle prossime regionali.

Un’intesa di massima c’è già stata, quindi nei prossimi giorni si saprà se Mastromauro rassegnerà le dimissioni per tentare la sfida regionale. Intanto, arrivano critiche pesanti nei confronti del primo cittadino giuliese da parte dell’associazione Verso di Jwan Costantini.

“Assistiamo da anni al “Mastromauroshow”, avvilente teatrino di un sindaco incapace di amministrare”, sostiene Costantini in una nota, “e latitante sui principali problemi della città, che sarà ricordato per aver scritto la peggiore pagina della storia politico-amministrativa giuliese, avendo avuto persino l’ardire di metterla nero su bianco su un depliant autopromozionale. Con cadenza ormai semestrale”, conclude Costantini, “il primo cittadino annuncia la sua fantomatica candidatura alla tornata elettorale del momento, a dimostrazione palese che non c’è alcun interesse nella buona gestione della cosa pubblica ma il suo ruolo istituzionale è inteso solo come trampolino di un ipotetico lancio personale verso altri lidi”.