Martinsicuro, Alduino Tommolini: applicare il modello azienda alla Regione FOTO VIDEO

Martinsicuro per la prima volta in Regione. Più che uno slogan, peraltro scelto nella campagna elettorale oramai entrata nel vivo, è un vero e proprio auspicio quello che accompagna Alduino Tommolini, assessore al bilancio del Comune di Martinsicuro e in corsa alle prossime regionali con la lista civica Avanti Abruzzo a sostegno di Giovanni Legnini.

 

E nel percorso elettorale, Alduino Tommolini questa mattina ha tenuto una conferenza stampa, per certi versi atipica. Una sorta di salottino, moderato dalla giornalista Annarita Iachini, con la presenza di Benigno D’Orazio, che in questo percorso rappresenta un vero e proprio endorsement per la corsa di Legnini alla presidenza della Regione. Per lui uomo di destra, e di riflesso anche a supporto di Alduino Tommolini.

La conferenza ha toccato vari temi. Da quello squisitamente politico, durante il quale D’Orazio non ha lesinato critiche al centrodestra abruzzese, supino rispetto alle decisioni adottate da Roma. E la candidatura di Marco Marsilio, per il presidente dell’associazione Ambiente e/è Vita (ma da sempre uomo di destra), rappresenta l’ennesimo “schiaffo” all’Abruzzo, considerata la periferia di Roma.

 

Ovviamente, la mattinata è stata tutta incentrata sulla figura e sul percorso di Alduino Tommolini. Un’intervista a tutto campo. Dalla vita professionale, alle attività extra-lavorative (negli esempi è tornato spesso l’esempio della presidenza del Circolo Tennis, pur non giocando a tennis) e quello che è l’impegno amministrativo.

 

Un bilancio, insomma dell’attività amministrativa. Ma un elemento attorno al quale Alduino Tommolini vuole creare un impegno in Regione e al servizio del territorio.

” In questi 18 mesi di amministrazione”, ha ricordato, ” sono stati forniti esempi pratici di come attraverso una migliore gestione delle risorse a disposizione possono essere create le premesse per gli investimenti. E come accade nell’azienda, nella quale lavoro, e che deve essere la stella cometa per amministrare come il buon padre di famiglia. Ritengo che l’impegno in Regione deve essere essenzialmente questo. Mettere a disposizione le competenze, acquisite anche nel campo professionale, e applicarle al pubblico. E questo è necessario, anche perché Martinsicuro e la provincia di Teramo rappresentano, in vari settori, la periferia della Regione”. Esempi concreti, oltre agli aspetti di natura finanziaria, il candidato di Avanti Abruzzo li ha fatti in tema di consorzi tra le località turistiche del teramano (” creare una rete, collaborando tra località in apparenza concorrenti”) e concetti sul consumo del suolo, il recupero dell’esistente in materia di immobili e i concetti della bio-edilizia.

 

Tommolini ha parlato anche della sua appartenenza politica (“figura civica, di estrazione moderata e democristiana”) e del perché ha deciso di sposare la causa di Giovanni Legnini. “Apprezzo del candidato presidente la sua indipendenza, la professionalità, Qualità che fanno la differenza”.