Montorio Avanti Insieme, impianto di stoccaggio: “Si prenda in considerazione la proposta di Gomma Srl”

Montorio. Dopo la bocciatura in Consiglio Comunale del provvedimento per l’assegnazione del lotto in zona industriale al Mo.Te. Spa; il gruppo di “Montorio Avanti Insieme”, composto da Andrea Guizzetti e Paolo Sacchini, suggerisce all’Amministrazione comunale di prendere in considerazione la proposta alternativa, avanzata dalla società Gomma Srl, meglio conosciuta come “Merlini Autotrasporti”.

“Portiamo a conoscenza dei cittadini che, contemporaneamente alla proposta del Mo.Te. Spa, è arrivata al Comune di Montorio al Vomano un’altra proposta di investimento sullo stesso lotto della zona industriale, dalla società Gomma Srl: un investimento con fondi propri della società di almeno un milione di euro. Tale proposta è, a nostro avviso, molto interessante e va presa seriamente in considerazione, anche perché è già presente con uno stabilimento e decine di unità lavorative nella zona industriale e si tratterebbe di un ampliamento con la realizzazione di un altro insediamento produttivo vicino all’esistente. La natura e la tipologia della produzione previste in questo caso sarebbero lo svolgimento dell’attività di logistica, di deposito e stoccaggio delle merci, alle operazioni di manovra, di carico e scarico. L’insediamento, oltre alle aree aperte, prevede la realizzazione di una struttura coperta con superficie di circa 6.000 mq. Un investimento importante di una realtà già consolidata in termini economici ed occupazionali nella nostra cittadina”, sottolineano i consiglieri comunali.

“A noi sta a cuore il benessere del nostro paese, sotto ogni aspetto, ambientale, della salute, economico, sociale e occupazionale, per questo riteniamo che questa proposta alternativa sia una opportunità da non perdere” concludono Guizzetti e Sacchini “e infatti, dalla relazione tecnico descrittiva dell’investimento, presentata dalla società Gomma Srl e dagli atti in comune, si legge che il numero previsto degli addetti contempla l’incremento di 15 nuove unità lavorative nel primo biennio per arrivare a 30-40 unità in quello successivo.

Chiediamo al Sindaco Facciolini, semplicemente di non perdere altro tempo e di prenderla seriamente in considerazione, facendogli notare che, come minoranza, anche in questo caso siamo propositivi e guardiamo solo ed esclusivamente all’interesse del nostro territorio e della nostra gente”.