Notaresco, Di Crescenzo ‘denuncia’ i pali della luce…. elettorali FOTO

Notaresco. “Dopo anni di promesse disattese, i residenti di contrada Cichetti a Notaresco per un attimo avevano creduto di avercela fatta. Peccato si sia trattato di un falso allarme. Infatti i lavori in corso per l’installazione dei nuovi punti luce sono stati improvvisamente sospesi senza alcuna spiegazione”.

Lo ha denunciato la consigliera di opposizione, Lucia Di Crescenzo, ricordando che “la luce deve percorrere una distanza talmente grande che necessita di molto tempo bisognerà quindi aspettare le prossime elezioni per illuminare la contrada? Infatti pare che da oltre 15 anni ad ogni appuntamento elettorale venisse fatta ai residenti una ricorrente promessa…. presto sarete illuminati! Peccato che all’indomani delle elezioni buio pesto! Sarà pur vero che ‘una stella può illuminare il mondo’ ma a volte non è sufficiente!”.

“La vicenda – aggiunge – ricorda per alcuni aspetti quanto accaduto a Lecce qualche anno fa quando furono installati pali alla vigilia delle elezioni per poi essere rimossi dopo lo spoglio. Forse a Notaresco si sta consumando una simile strategia elettorale? Ovviamente nessuno se lo augura. I cittadini meritano una politica basata sui fatti e non sulle promesse, attenta alle problematiche del territorio piuttosto che impegnata alla disperata ricerca di consenso attraverso bonus, favori e ….pali elettorali”.

“È vergognoso che nel 2019 si cerchi approvazione attraverso modalità dal profumo politicamente antico ed è ancor più grave che i protagonisti di questo triste teatrino siano giovani amministratori invischiati in un modo di fare politica vecchio dove sono ancora le poltrone a dettare modi e tempi delle scelte amministrative”, conclude la Di Crescenzo.