Notaresco, gli ex lavoratori Cirsu in Provincia: “Scaduti gli ammortizzatori sociali”

Una delegazione di ex lavoratori dell’impianto di smaltimento rifiuti “Cirsu” di Notaresco è stata ricevuta questa mattina dal presidente Di Bonaventura.
I lavoratori hanno chiesto alla Provincia di farsi parte attiva con la Regione e con la Deco spa (assegnataria della struttura nell’ambito della procedura di concordato fallimentare ) per verificare i tempi di riattivazione degli impianti e “l’effettiva volontà di riassorbire il personale”.
All’ex personale Cirsu sono scaduti gli ammortizzatori sociali e da mesi non hanno alcuna copertura assistenziale.
“Oltre alla bonifica ambientale del sito ho sempre posto come obiettivo pubblico quello della salvaguardia dei livelli occupazioni”, ha detto Di Bonaventura che ha assicurato il suo impegno nel richiedere un tavolo congiunto con la Regione e i sindacati per verificare tempi e modalità di riattivazione degli impianti.