Pavone: ‘Roseto fuori dal Comitato Ristretto dei Sindaci della Asl: ennesima bocciatura per il Sindaco’

Roseto. “La Città di Roseto degli Abruzzi ha sempre più un ruolo marginale nel panorama politico-amministrativo provinciale”, lo dichiara l’ex primo cittadino, oggi Capogruppo di “Avanti per Roseto-Roseto al Centro”, Enio Pavone.

“E’ stato infatti ricostituito il Comitato Ristretto dei Sindaci della Asl di Teramo e il primo cittadino di Roseto degli Abruzzi, Sabatino di Girolamo, ancora una volta non è stato chiamato a farne parte – prosegue Pavone – è incredibile come il sindaco della Città più grande della provincia dopo il capoluogo e che è sede anche del più importante Distretto Sanitario di Base provinciale non sia rappresentato all’interno di questo Comitato strategico”.

“In passato, infatti, Roseto degli Abruzzi – aggiunge – è stata degnamente rappresentata sia da Franco Di Bonaventura che dal sottoscritto, entrambi votati dai colleghi sindaci della provincia di Teramo, da quando invece si è insediato Sabatino Di Girolamo, per la seconda volta, questo non è stato inserito nel Comitato”.

“E’ palese il danno per la nostra Città che perde, ancora una volta, un ruolo fondamentale che ha funzioni di indirizzo, controllo e consultazione nei confronti della Asl e della Regione. Evidentemente il peso politico dell’attuale sindaco del Comune di Roseto e della maggioranza monocolore Pd che lo sostiene sono molto marginali nel contesto provinciale e regionale, tanto da fargli preferire amministratori, anche di comuni ben più piccoli, che evidentemente godono, loro sì, della fiducia dei propri colleghi sindaci”, conclude Pavone.