Pineto, elezioni comunali: Luca Di Pietrantonio è la “testa d’ariete” della Lega FOTO

E’ stato presentato questa mattina, nella sede elettorale in via D’Annunzio a Pineto, il candidato sindaco alle prossime elezioni comunali (che si terranno il 26 maggio), della Lega Salvini: si tratta di Luca Di Pietrantonio, avvocato pinetese, nonchè consigliere comunale di opposizione del gruppo Impegno è Sviluppo, insieme a Gianni Assogna e Antonello Savini.

A sostenere la sua candidatura anche gli esponenti del nuovo governo regionale: l’assessore Piero Fioretti e i consiglieri Emiliano Di Matteo e Pietro Quaresimale. A moderare l’incontro, è stato il coordinatore della Lega Pineto, Pietro Palozzo che farà parte della lista dei candidati a sostegno di Di Pietrantonio. “Da oggi si inizia sul serio”, ha esordito il coordinatore. “Mi auguro che Luca possa rappresentare tutte le anime e i problemi di Pineto. Sarà la testa d’ariete che manderà la sinistra, che tanto ci ha stufato, a casa”.

“E’ un sindaco amico, che conosco da quasi vent’anni. Dopo la vittoria in Regione, completiamo l’opera a Pineto con una candidatura di altissimo livello: si tratta di una brava persona ma soprattutto esperta, competente e che sa dove mettere le mani nella macchina amministrativa”, ha detto il consigliere regionale Di Matteo che ha ribadito il pieno appoggio della Regione Abruzzo pronta a tessere una “filiera” con i territori.

“Anche io sono partito dall’opposizione, un’opposizione dura e costruttiva come quella che ha fatto Luca al Comune di Pineto. Il connubio dell’avvocatura con l’esperienza amministrativa”, assicura l’avvocato, nonchè capogruppo regionale Pietro Quaresimale, “è perfetta per fare bene il Sindaco. Cambieremo questa amministrazione di sinistra che a Pineto ha fallito, soprattutto nel turismo. Io, da ex sindaco di Campli, ho lavorato bene portando tantissima gente nel mio borgo, entrato a far parte, di quelli più belli d’Italia”.

Portando i saluti dell’Onorevole Bellachioma, l’assessore Fioretti ha sottolineato il “pieno appoggio dal governo della Regione che stamattina è qui presente. I numeri parlano chiaro: 4 assessori su 7, sono della Lega. Se non ci siamo noi, la Giunta non si fa. Siamo determinanti, quindi, per il bene comune e lo saremo anche a Pineto dove è stato scelto un candidato coerente, sempre in linea con il nostro pensiero politico”.

Evidentemente emozionato, Luca Di Pietrantonio ha portato il suo ‘messaggio di rinnovamento’ ai tanti partecipanti: “Sono molto contento che la Lega abbia scelto me in questo momento storico per rappresentare il partito che ha avuto un grande consenso. Ciò mi inorgoglisce anche perchè so che la Lega, unico partito dove il lavoro paga, ha sempre puntato su di me “premiando” così la mia attività di opposizione, dura ma pura. Posso dire con orgoglio che, mentre alcuni, che adesso si dicono di centro destra, viravano verso il PD ed ora vorrebbero tornare a dettarci le regole e la linea da seguire; io sono sempre stato qui.

Sento un grande senso di responsabilità perchè conosco bene i tanti problemi di Pineto. Bisogna partire innanzitutto dall’eliminare gli effetti nefasti della politica clientelare del PD che ha fatto anche una politica divisiva: basta notare che gli operatori turistici sono contro ristoratori, i balneatori contro i commercianti (divisi addirittura in due associazioni)…Metteremo mano al ciclo dei rifiuti, cavallo di battaglia della campagna elettorale, al rischio idrogeologico e al rilancio commercio e turismo. Temi su cui nulla è stato fatto in questi anni. Passeremo dalle parole, ai fatti”, ricordando Matteo Salvini.

Tra i nomi dei candidati che comporranno la lista, qualche anteprima: Angelo Di Giorgio, il già citato Pietro Palozzo, Gianfranco Torrieri e, con particolare interesse all’ambito scolastico, Paola Rosini. “Persone in cui la gente si riconosce, legate al territorio, che sono rappresentative delle varie frazioni e categorie professionali che andremo a rappresentare nella lista”, ha assicurato il candidato Sindaco della Lega sottolineando anche la certezza che “gli alleati, come Forza Italia rappresentata da Gianni Assogna, non negheranno il proprio apporto”.