Regionali, il voto a Teramo: tutte le informazioni

In ottemperanza alle indicazioni normative e alle dirette sollecitazioni dell’assessore Sara Falini, sono stati predisposti tutti gli adempimenti che permetteranno di esercitare il diritto di voto.

Orari di apertura dell’Ufficio elettorale

Venerdì 8  e sabato 9 febbraio, dalle ore 8.30 alle ore 18.00; domenica 10 febbraio dalle ore 7.00 alle ore 23.00. Per l’intera giornata di domenica l’ufficio Servizi Demografici, oltre a garantire il rilascio della tessera elettorale, effettuerà anche il servizio dei rilascio Carte di Identità, documento necessario per espletare il diritto di voto.

Per esercitare il diritto di voto

Se la tessera elettorale personale è deteriorata o inutilizzabile per l’esaurimento degli spazi destinati alla certificazione del voto, l’elettore si deve recare (anche nei giorni della votazione), presso gli uffici comunali per chiedere un duplicato o una nuova tessera, restituendo l’originale.

In caso di smarrimento della tessera elettorale personale, l’elettore deve chiedere agli uffici comunali un duplicato, presentando un’autodichiarazione attestante lo smarrimento (anche nei giorni della votazione).

Elettori diversamente abili o non deambulanti

L’Amministrazione Comunale organizza un servizio di trasporto gratuito, per consentire il raggiungimento dei seggi elettorali. Il servizio verrà garantito domenica 10 febbraio dalle ore 7:00 alle ore 23:00; sarà espletato dalla ditta ANGELINO la quale potrà essere contattata dagli elettori che ne avessero necessità, ai numeri telefonici: 3206004999 e 3489325225. Tali elettori, per usufruire del servizio di trasporto e per poter esercitare il diritto di voto, dovranno esibire, unitamente alla tessera elettorale, un’attestazione medica rilasciata, anche in precedenza e per altri scopi, dalla ASL. 

Gli elettori residenti nella Regione Abruzzo, che il 10 febbraio dovessero essere ricoverati in una struttura ospedaliera ubicata all’interno del territorio regionale, potranno esprimere il diritto di voto nel luogo di cura, purché facciano pervenire al Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti, una dichiarazione attestante la volontà di esprimere il voto nel luogo di cura. Tale dichiarazione dovrà essere accompagnata da una attestazione del Direttore Sanitario comprovante il ricovero e dovrà contenere almeno il numero della sezione alla quale l’elettore è assegnato. Questo dato è riportato sul frontespizio della tessera elettorale che dovrà obbligatoriamente essere esibita, insieme al nullaosta del Comune, per poter esercitare l’espressione di voto. Analoga procedura potrà essere seguita anche da coloro che risiedono presso le case di riposo e le comunità terapeutiche.

Si rende noto, inoltre, che gli elettori impossibilitati ad esprimere personalmente il voto, possono provvedervi con l’aiuto di un accompagnatore di loro scelta purché iscritto alle liste elettorali di un qualsiasi comune della Repubblica. L’esercizio di tale facoltà, quando l’infermità sia evidente, può essere consentita dal presidente del seggio. Quando sia necessario un certificato medico, questo verrà rilasciato dai medici di competenza della ASL, gratuitamente e in esenzione da qualsiasi diritto o applicazione di marche; certificati medici potranno essere rilasciati presso l’U.O.C., Medicina Legale e Sicurezza, in via C. Battisti, 7 da giovedì 7 febbraio  a domenica 10 Febbraio dalle  ore  8,30 alle ore12,30.



In questo articolo: