Roseto, mozione ‘Salva Spiagge’ contro l’erosione approvata in Consiglio Comunale

Roseto. I Capigruppo Angelo Marcone di “Grande Roseto”, Enio Pavone di “Avanti per Roseto – Roseto al Centro” e Alessandro Recchiuti di “Futuro In” esprimono grande soddisfazione per l’approvazione di una mozione necessaria e importante per risolvere una grande problematica che attanaglia tutta la costa Rosetana.

“Abbiamo apprezzato il voto unanime su una problematica che riguarda la città tutta, in particolar modo tutte quelle attività imprenditoriali e turistiche fondamentali per il sostegno dell’economia Rosetana.” – dichiarano i Consiglieri Marcone, Pavone e Recchiuti – “Crediamo sia necessario e non più procrastinabile, da parte degli organi preposti, un intervento per attivare un tavolo di confronto al fine di attingere le risorse necessarie per intervenire sulla tematica, sia a tutela dei beni pubblici, sempre soggetti a danneggiamenti, sia per le attività produttive come chalets, lidi, ristoranti e quant’altro, esposti a danni che possono impedire la normale fruibilità di tali strutture anche nei mesi invernali, tenendo presente che molte di queste realtà svolgono ormai la propria attività tutto l’anno. Noi, come opposizione, daremo la nostra disponibilità affinché questa non diventi una battaglia di una parte politica ma una battaglia da affrontare tutti insieme per il bene della nostra città. ”

Durante l’illustrazione della mozione, i Consiglieri Comunali firmatari hanno lanciato diverse proposte e soluzioni sperimentate in altri comuni costieri come Riccione e che hanno riportato risultati importanti che hanno limitato fortemente l’erosione della spiaggia: “La nostra mozione è servita anche per introdurre proposte nuove e costruttive che possono essere utilizzate anche per limitare e ridurre il problema dell’erosione,” – dichiara il Capogruppo Recchiuti – “come quella dei ReefBall, strutture ecocompatibili eco-friendly che oltre a produrre condizioni favorevoli allo sviluppo della flora marina, riduce in molti casi il problema dell’erosione in maniera concreta.” – conclude Recchiuti.

Oltre alle proposte, la mozione è stata utile a ribadire l’immobilismo dell’attuale amministrazione rispetto all’ultima mareggiata che ha causato danni al patrimonio pubblico e in particolar modo a quello privato, come diverse attività turistico-ricettive della nostra costa: “L’amministrazione Di Girolamo non ha informato i titolari delle concessioni demaniali, così come hanno fatto gli altri Sindaci della costa Abruzzese, della possibilità prevista da una delibera della Giunta Regionale del 18 novembre 2019, di fare una richiesta dei danni causati dagli eventi calamitosi dell’12 e 13 novembre avuti dalle attività balneari, – dichiara il Consigliere Pavone – da allegare alla richiesta di dichiarazione di stato di calamità naturale, così perdendo la possibilità di un eventuale risarcimento. E’ una mancanza grave che dimostra ancora una volta l’assoluta incapacità del Sindaco Di Girolamo e dei suoi dilettanti allo sbaraglio di governare la nostra città” conclude il Capogruppo Pavone.

“La votazione unanime della mozione Salva Spiagge è sicuramente un risultato importante. Ora vigileremo affinchè l’Amministrazione porti a casa dei risultati concreti per risolvere il problema. Noi come Opposizione siamo disponibili a collaborare insieme, su un tema importante che non ha colore politico. – dichiara il Capogruppo Marcone – “Dopo questo ennesimo risultato positivo, continueremo come Opposizione seria e concreta a sollevare in maniera costruttiva e propositiva le diverse problematiche della città, nell’ottica di progettare l’idea di una città competitiva e innovativa al passo con i tempi – conclude il Capogruppo Marcone.