Sant’Egidio, gli assessori Amatucci e Lucidi aderiscono a Fratelli d’Italia

Sant’Egidio alla Vibrata. Fratelli d’Italia “entra” nella giunta comunale con l’adesione di due assessori, che poi sono stati i più votati nel corso dell’ultima tornata amministrativa.

 

Annunzio Amatucci (manifestazioni) e Alessandra Lucidi, nelle ultime ore, hanno ufficializzato il loro ingresso nel partito della Meloni, che ora avrà una rappresentanza, forte e ben identificata, nell’esecutivo che sostiene il sindaco Elicio Romandini.

L’ingresso dei due assessori in Fratelli d’Italia, è condensato in una nota diffusa dalla reggenza del partito (Marilena Rossi, presidente provinciale; Giandonato Morra, esecutivo nazionale; Luca Frangioni consigliere provinciale; Altero Iannetti, presidente del circolo di Sant’Egidio ala Vibrata, costituito di recente)

“Per il nostro partito si tratta di un momento molto importante di crescita”, scrivono i maggiorenti del partito, ” e di un sempre più forte radicamento sul territorio provinciale e in particolare su quello santegidiese.
Fratelli d’Italia, con i suoi eletti, garantirà gli impegni assunti da Annunzio Amatucci e Alessandra Lucidi con il Sindaco, con la maggioranza e soprattutto con i cittadini che li hanno sostenuti dandogli la possibilità di essere i primi due degli eletti nell’ultima tornata elettorale.

Fratelli d’Italia sosterrà il loro operato sicuro che sarà lungimirante e di crescita per Sant’Egidio e per i santegidiesi”.

Sotto questo profilo, ovviamente, l’amministrazione comunale di Sant’Egidio alla Vibrata, nata come espressione civica, unita a rappresentanti politici, ora vede convivere partiti di centrodestra (Fratelli d’Italia) e di centrosinistra (Pd).