Sant’Omero, casa di riposo: la minoranza “interroga” il sindaco Luzii

Sant’Omero. Risposte sulla casa di riposo “Campanini”. A porre dei quesiti sul futuro della struttura ora ospitata nell’edificio scolastico di via Tasso è il gruppo di minoranza Sant’Omero Futura, che replica anche alle recenti valutazioni fatte dall’amministrazione comunale.

 

 

“Il gruppo Sant’Omero Futura”, si legge in una nota, “preoccupato ed allarmato per le vicissitudini relative alla casa di riposo, aveva invitato il Presidente Marsilio al fine di tentare il tutto per tutto per scongiurarne la chiusura e trovare una possibile alternativa soluzione per i degenti e per tutti i dipendenti.

Le problematiche della casa di riposo Carlo Campanini vanno avanti da tempo ma la minoranza non è stata mai coinvolta in merito, né in passato né ora, nonostante il consigliere Di Sabatino facesse parte di diritto della Commissione.

Oggi il Sindaco punta il dito verso i vertici regionali chiedendo risposte certe. Vogliamo ricordare a lui e agli assessori riconfermati che questo è il loro sesto anno di mandato e che avrebbero potuto e dovuto trovare soluzioni concrete già nel corso di questi lunghi anni, avendo avuto inoltre una giunta regionale politicamente vicina all’attuale amministrazione.

Ci preoccupa inoltre il fatto che il sindaco trasformi oggi questa importante e urgente problematica in un attacco politico, sottolineando il suo mancato coinvolgimento in occasione della visita del Presidente Marsilio a Sant’Omero ed evitando invece di evidenziare la positività e l’utilità dell’incontro avvenuto perché necessario e determinante per sensibilizzare i vertici regionali su simili problematiche.

I cittadini, ma soprattutto degenti e dipendenti, possono attendere? Non crediamo proprio!!! Quindi siamo noi a dire: “Caro Sindaco, basta chiacchiere, ora servono i fatti. La casa di riposo tanto decantata dov’è? È arrivata l’ora di tirare fuori il progetto preannunciato in campagna elettorale”.