Sant’Omero, intitolare una via ai martiri delle Foibe: la mozione di Fratelli d’Italia

Sant’Omero. In occasione del 10 febbraio, nella Giornata del Ricordo, il circolo di Fratelli d’Italia di Sant’Omero, attraverso la consigliera Nadia Ciprietti, ha presentato una mozione indirizzata al sindaco Andrea Luzii, alla giunta ed al consiglio comunale con la richiesta dell’intitolazione di una via o piazza al ricordo dei Martiri delle Foibe.

 

Richiesta questa che Fratelli d’Italia promuove in tutte quelle città che non hanno istituto la Giornata del Ricordo.

Nel 2004, con la legge n.92, viene istituita la “Giornata del Ricordo”, in memoria delle vittime di tale barbarie ed atrocità. La follia del maresciallo Tito, che ebbe a condurre tale sterminio senza distinzione politica, razziale o economica, compiendo una vera epurazione di fascisti, antifascisti, partigiani, cattolici, ebrei, vecchi, donne e bambini con il solo scopo di epurare gli italiani attraverso torture, fucilazioni ed infoibamenti.

“Un vero e proprio massacro con una vasta proporzione all’indomani della fine del conflitto mondiale, per costringere i 350.000 italiani a scappare dall’Istria, dalla Dalmazia e dalla Venezia Giulia”, si legge in una nota.

Una delle pagine più buie della storia italiana.

La memoria non deve essere mai strumentalizzata a seconda della volontà politica ma costruita e condivisa in quanto appartenente a tutti gli italiani”.