Silvi, M5s: “Il consiglio comunale non è un optional”

Silvi. “Abbiamo sollecitato più volte la convocazione del consiglio comunale. L’ultimo risale ad oltre un mese fa (8 gennaio) e pare non ce ne sarà un altro prima dell’ultima settimana di febbraio”. A dirlo, i consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle Silvi, Simona Astolfi e Massimo Blasiotti.

“Gli argomenti che abbiamo presentato sono molti ed importanti. Spaziano dai progetti per i cittadini percettori di reddito di cittadinanza, all’abbattimento degli alberi; dall’affidamento del progetto di fattibilità della variante, alle assenze del Comune di Silvi nella conferenza di servizi sul ripascimento; dai servizi di raccolta differenziata alla mancata realizzazione di mozioni presentate ed approvate nel tempo dal consiglio”.

E ancora: “Svolgiamo la nostra attività politica concretizzando le proposte che provengono dai nostri cittadini e quindi, nonostante il rispetto per il lavoro dell’amministrazione, non possiamo tacere di fronte ad una inspiegabile resistenza al dialogo istituzionale. L’inattività prolungata del Consiglio comunale è una privazione del diritto di indirizzo e controllo politico riservato ai consiglieri dal TUEL”.

“Chiediamo a gran voce di esercitare le nostre prerogative di consiglieri comunali in tempi consoni e senza dover elemosinare occasioni di dialogo e confronto che qualcuno sembra considerare incombenze da procrastinare fin che si può”.