Teramo, casa dello studente. Berardini: “Subito gara d’appalto, i soldi ci sono”

Il Deputato Fabio Berardini sta seguendo da vicino gli sviluppi relativi alla costruzione della Casa universitaria dello studente a Teramo.

“A tal proposito dobbiamo evidenziare che con PEC del 19 maggio 2019 il MIUR ha comunicato al Presidente della ADSU di Teramo che il progetto relativo alla casa dello studente, ai sensi di quanto previsto dall’art 4, ultima comma del D.M. 12.12.2018 n.853, è definitivamente e totalmente ammesso al cofinanziamento ministeriale e quindi cantierabile immediatamente. Personalmente mi sono recato presso gli uffici del ministero, considerata l’importanza dello stabile per la città – dichiara Berardini – La copertura finanziaria è certa e si può già procedere con la gara d’appalto. L’ente nel frattempo dovrà ottemperare agli adempimenti previsti dalla richiamata normativa, ricordando che dal 13 maggio decoreranno i termini entro cui adempiere. Ciò significa che l’ente dovrà presentare entro il limite massimo dei 210 giorni dal 13 maggio la progettazione esecutiva. Se il progetto esecutivo sarà uguale al preliminare si potrà avviare la gara e procedere con i lavori”.

“Ricordo che i 210 giorni sono il limite massimo per la presentazione del progetto definitivo – conclude – Qualora l’azienda fosse pronta, già da subito può fornire la documentazione integrativa richiesta, anticipando l’avvio dei lavori che potrebbero iniziare non a marzo 2020 come previsto dalla ADSU ma decisamente prima. Auspichiamo pertanto che prima possibile l’ente fornisca risposte al MIUR, presentando il progetto definitivo”, conclude il deputato.



In questo articolo: