Teramo, il candidato Sindaco del M5S Rocchetti: “Noi abbiamo un programma”

E’ stato presentato questa mattina all’Hotel Abruzzi, il candidato Sindaco al Comune di Teramo del Movimento 5 Stelle, Cristiano Rocchetti.

Fabio Bernardini, portavoce M5S alla Camera dei Deputati, ha ricordato che “in questi tre anni, in consiglio comunale, abbiamo fatto tante battaglie. Siamo entrati con proposte, iniziative, abbiamo lavorato con un gruppo di persone che fa politica per migliorare la qualità della vita. Il 10 giugno l’alternativa c’è perché noi, al contrario di altri, abbiamo un programma. Lavoriamo con competenza e senza troppe chiacchiere”.

“Fare il Sindaco oggi – ha dichiarato Antonio Zennaro, portavoce M5S alla Camera dei Deputati – è una missione. Bisogna avere una progettualità a lungo termine. Dobbiamo ripartire dal

basso e lo faremo con un’ottima squadra perché ci sarà tutto il nostro supporto”.

“E’ arrivato il momento di liberare la nostra regione – ha detto Riccardo Mercante, consigliere regionale del M5S – Il nostro attuale presidente regionale ha un “piede in due staffe”. Noi vogliamo scrivere un nuovo libro per Teramo e tutto l’Abruzzo”.

La parola è poi passata al candidato sindaco Cristiano Rocchetti: “Sono laureato in giurisprudenza e, attualmente, ricopro il ruolo di supervisore all’interno di una nota compagnia assicurativa. Sono sposato ed ho due splendidi gemelli. Seguo il Movimento 5 Stelle dal 2011 e nel 2014 sono stato nominato delegato di lista per le elezioni comunali. Ho seguito il nostro deputato Fabio Berardini in tutte le nostre battaglie all’interno del Comune, partecipando anche a numerose iniziative per la cura del decoro urbano e dei giardini pubblici di Teramo. Con Fabio e con gli altri attivisti abbiamo raccolto le criticità del nostro Comune e, insieme, abbiamo creato un programma per il rilancio di Teramo. Per una città nuova, pulita, tecnologica, onesta, trasparente e viva. Una città che guardi al futuro e che abbia una visione con dei progetti a lungo termine. Una città di cui essere orgogliosi. E’ stato il libro “A riveder le stelle”, regalatomi da mia cognata che mi ha dato la spinta. Abbiamo un programma e cercheremo di portarlo avanti. Non abbiamo la bacchetta magica, ma faremo il possibile. Siamo ad un bivio, creiamo uno tsunami che possa travolgere questa classe politica”.

“Il programma è stato costruito nel corso di questi anni”, ha aggiunto Tiziana Lobello, candidata a consigliere “e abbiamo una squadra preparata e compatta”, ha proseguito Paolo Carnovale.

“L’evidenza è davanti agli occhi di tutti – ha rilevato Valentina Corneli, portavoce M5S alla Camera dei Deputati – Dal basso siamo nati e dal basso dobbiamo ripartire. Teramo ce la riprenderemo e la cambieremo completamente”.

Tanti gli interventi da parte del pubblico e tanto l’entusiasmo di chi vorrebbe davvero che ci sia un reale cambiamento per far tornare Teramo la città che era qualche anno fa.

Il 16 aprile ci sarà un incontro pubblico.