Teramo, protesta studenti per il trasporto: “Ripensiamo alla cabinovia”

Il consigliere comunale Maurizio Verna fa la sua proposta dopo la protesta annunciata dagli studenti universitari in merito ai collegamenti con l”Ateneo.

“Tralasciando la scelta sbagliata di delocalizzare in questo caso si una funzione che fa del rapporto diretto con la città un valore aggiunto per quest’ultima, si leggono gli appelli degli studenti alla politica affinché prenda in seria considerazione il problema per un efficace collegamento con l’università – dice Verna – Ed infatti la politica è stata distante da questo problema fino alla proposta del Masterplan Abruzzo per la realizzazione di una innovativa cabinovia tra piazza Garibaldi e Colleparco, quando con un finanziamento sicuro di 10 milioni di euro oggi potevamo avere già qualcosa di concreto con una struttura innovativa, efficace e duratura che tagliava la distanza tra il centro ed il quartiere universitario”.

E ancora: “Purtroppo la scelta scellerata del centrodestra teramano, fatta solo come ripicca verso la passata amministrazione regionale, ha fatto perdere 10 milioni di euro per la città di Teramo ed una infrastruttura che guardava al futuro. Da consiglieri comunali di minoranza ci siamo battuti affinchè tutto questo non accadesse. Oggi diversi di noi sono sindaco, assessori e consiglieri di maggioranza e non possiamo non riprendere quel progetto, tornando nelle sedi opportune per trovare il finanziamento buttato via dal centrodestra teramano”.