Tortoreto, asfalti per il Giro. Piccioni: i soldi non sono spariti. In attesa del rimborso

Tortoreto. Nessuna sparizione dei fondi assegnati al Comune di Tortoreto per la sistemazione del lungomare Sirena in occasione del passaggio del Giro d’Italia. Fondi che sono in attesa di essere liquidati come rimborso per gli interventi effettuati.

 

Sulla vicenda legata all’erogazione finanziaria da parte della Regione, sollevata dal consigliere comunale di minoranza, Domenico Di Matteo (Obiettivo Tortoreto) arrivano le precisazioni da parte dell’esecutivo. Precisazione che hanno il sapore della smentita sulla illazioni circolate nel corso degli ultimi giorni.

“Quanto letto”, scrivono in una nota il sindaco Domenico Piccioni e l’assessore ai lavori pubblici, Arianna del Sordo, ” non corrisponde alla situazione di fatto. Il contributo di 250mila euro è atteso dal Comune come liquidazione di un rimborso per i lavori eseguiti, sul lungomare Sirena, nel 2019, nelle settimane precedenti al passaggio del Giro d’Italia”.

Va ricordato, infatti, che da parte della Regione fu accordato un finanziamento quando poi l’intera opera pubblica (riqualificazione della riviera) era stata appaltata e quasi conclusa.

“La documentazione relativa al rimborso e contenente la rendicontazione del lavoro fatto”, spiegano gli amministratori, “è stata inviata al termine della procedura amministrativa e nella fattispecie ad ottobre dello scorso anno.

Si attende con serenità il rimborso di quanto assegnato per lavori già eseguiti. Si precisa che nessun progetto specifico, se non quello eseguito, deve essere inviato in quanto tecnicamente, si sottolinea ancora, trattasi  di rimborso e non di finanziamento come riportato erroneamente sulla stampa. Da buoni amministratori sappiamo che ci sono i tempi tecnici da parte degli uffici competenti da attendere. Non si tratta di essere creduloni o di illudere i cittadini se si attendono i tempi necessari per l’espletamento della procedura da parte dei soggetti preposti”.