Tortoreto, fondi regionali per il Giro d’Italia: l’interpellenza di Blasioli e le domande di Impegno Civico VIDEO

Tortoreto. Dall’interrogazione in consiglio regionale (presentata da Antonio Blasioli) agli interrogativi posti a livello locale.

 

Il nodo del contendere riguardano i 250mila euro che la Regione ha assegnato al Comune di Tortoreto per gli asfalti del Giro d’Italia (al pari di altre municipalità, attingendo ai fondi Masterplan della Loreto-Penne).

Nell’interrogazione in consiglio regionale, con dovizia di particolari, è stata ricostruita l’intera vicenda. Ora a porre dei quesiti è l’associazione Impegno Civico.

 

 

“A seguito dell’interpellanza regionale sulla questione degli asfalti del lungomare Sirena ci sono sorti dei dubbi”, si legge nella nota. “Ci chiediamo innanzitutto come mai gli asfalti non abbiano riguardato tutto il lungomare Sirena visto che la convenzione firmata tra Comune e Regione individua nello spazio tra via Isonzo e via Napoli l’ambito di intervento. Perché ancora una volta la zona sud viene lasciata all’abbandono nonostante l’ottenimento di un importante finanziamento?

 

Inoltre, se il Comune di Tortoreto aveva stanziato circa 600.000 euro per gli asfalti del lungomare, e successivamente ha avuto un finanziamento di 250.000 euro dalla regione, sempre per l’intervento del lungomare, l’opera dovrebbe evidentemente costare 850.000 euro. Invece, a quanto pare, l’opera continua a costare 600.000 euro”.

 

Dalle considerazioni agli interrogativi il passo e breve. Domande che vengono poste, attraverso il comunicato, al sindaco Domenico Piccioni e all’assessore Arianna del Sordo.

 

“Se gli asfalti del lungomare Sirena sono costati 600.000 euro, cioè la somma prevista nella delibera di giunta comunale, dove sono i 250.000 euro stanziati dalla regione?

 

Se la Regione ha contribuito realmente all’opera dei nuovi asfalti con il supplemento di 250.000 euro, perché avendo questa somma aggiuntiva l’asfalto non è stato rifatto fino a via Napoli?

 

Come mai dopo i lavori sul lungomare Sirena, a seguito di un recente temporale si è addirittura allagata la rotonda Carducci?”.

 

“Secondo noi tutto questo rappresenta un fatto molto grave ed i cittadini hanno il diritto di sapere che cosa sta succedendo dentro alle mura del Comune ed in che modo vengono fatte delle scelte per il territorio che sembrano assolutamente scriteriate”, si chiude la nota.