Tortoreto, la nuova sfida in Regione di Emiliano Di Matteo (Lega)

Tortoreto. I cinque anni di pausa, lontano da qualsiasi dinamica politica, non hanno scalfito gli stimoli di Emiliano Di Matteo. Già sindaco di Ancarano (due mandati) e già consigliere regionale.

 

E alla Regione che punta nuovamente Di Matteo, che ieri sera a Tortoreto (Hotel Villa Elena), nella sostanza, ha avviato la sua campagna elettorale in vista dell’appuntamento del 10 febbraio. Nella serata organizzata dalla Lega di Tortoreto (hanno introdotto la serata la coordinatrice Federica D’Antonio e il consigliere comunale Nico Carusi), Emiliano Di Matteo ha toccato alcuni dei temi che caratterizzeranno la sua campagna elettorale.

Partendo da un assunto: la voglia di tornare a fare politica attiva sotto la bandiera della Lega “il partito che mi ha dato l’opportunità di tornare in corsa”, ha detto, “ e che mi ha dato una nuova possibilità dopo l’esperienza di consigliere regionale”. Di Matteo non ha lesinato stoccate al centrosinistra che ha amministrato la Regione negli ultimi cinque anni. Dal lassismo generato dalla “fuga” di D’Alfonso.

“ Ci troveremo di fronte la macerie politiche e amministrative che il Pd ha lasciato in eredità”. La serata è stata arricchita dalla presenza di Alberto Bagnai, senatore della Lega (Presidente della Commissione Finanza e Tesoro), che ha toccato alcuni temi della recente Legge Finanziaria. E ripercorrendo alcuni passaggi della sua esperienza politica da Senatore.