Valla Castellana, elezioni provinciali. D’Angelo: i nostri voti non sono mancati. Il resto solo malignità

Valle Castellana. Festeggiamenti per la vittoria del centrodestra in Provincia? Tutto un equivoco”.

 

E’ lapidario Camillo D’Angelo, sindaco di Valle Castellana, relativamente alle voci (e alle polemiche), nate dopo la sconfitta alle elezioni provinciali di Giuseppe D’Alonzo, candidato del centrosinistra.

“In merito alla ridda di notizie rimbalzate in questi giorni”, scrive il sindaco in una nota, “ci tengo a chiarire che da parte del sottoscritto e della sua amministrazione c’è stato un completo ed incondizionato sostegno al sindaco di Crognaleto, candidato designato dal centrosinistra, come accaduto peraltro già in passato con tutte le votazioni sovraccomunali come, ad esempio, Ruzzo e Agir.

Come si evince infatti dal conteggio finale delle schede a mancare non sono stati infatti i voti di Valle Castellana dove tutti e 11, compatti, abbiamo sostenuto Giuseppe D’Alonzo.

 

 

 

Rispetto poi ad una intervista rilasciata ad una emittente televisiva in un bar vicino la Provincia durante la quale il sottoscritto, assieme ad alcuni amministratori di Valle Castellana, stava brindando, vorrei chiarire che eravamo lì per fare un brindisi assieme all’Assessore Battista Caterini che aveva compiuto gli anni e non per unirci alla festa del centrodestra, come qualcuno ha malignamente voluto far passare”.