Una nuova sede per il “nostro” Liceo: la fantastica struttura di Ripoli

In seguito al sisma del 30 ottobre, che ha colpito l’Italia centrale, la badia di Santa Maria di Mejulano, risalente all’anno 1018 e sede dal 2005 del Val Vibrata College, ha subito danni strutturali parziali.

 

Il Comune di Corropoli ha avviato le procedure di ristrutturazione alla parte danneggiata dell’edificio e il sindaco Umberto D’Annuntiis ha gentilmente messo a disposizione il complesso museale, situato nell’area archeologica di Ripoli.

 

La nuova struttura in cemento armato, che ha già ospitato la facoltà universitaria de L’Aquila e che ospiterà il liceo G. D’Annunzio offrirà ai futuri alunni aule, stanze con strumenti multimediali, un’aula conferenze dove la Preside Maria Pia Silla e il Presidente della Fondazione Nino Silverio potranno accogliere gli alunni per eventuali assemblee.

 

Alcuni alunni, impazienti di scoprire il luogo dove andranno a svolgere le lezioni, si sono recati a Ripoli. Fin dall’entrata sono rimasti affascinati dall’edificio, per loro assomigliante ad un aerodromo; proseguendo all’interno, hanno apprezzato l’ampiezza degli spazi e l’aula dove si terranno, grazie agli strumenti, lezioni multimediali. Giunti al primo piano, hanno trovato la sala informatica e l’aula magna; salendo hanno visto le loro future aule dove continueranno i loro studi. L’unico problema è che non sanno se alla fine dei lavori vorranno tornare a quella che era la loro sede.

Stefano Capoferri, Gae D’Annuntiis, Arianna Ruggieri, Giada Spina



In questo articolo: