A14, ancora code tra Marche e Abruzzo. Si ragiona sulle agevolazioni tariffarie

“Ancora traffico intenso sull’autostrada A14, stavolta in direzione nord, dopo le code chilometriche che hanno mandato in tilt la viabilità tra Marche e Abruzzo nei giorni prima di Natale, a causa dei restringimenti di carreggiata conseguenti al sequestro dei viadotti.

 

Nel pomeriggio 3 chilometri di coda tra Pescara Sud e Pescara Ovest, 2 tra Val Vibrata e San Benedetto del Tronto e 2 tra Fermo e Porto Sant’Elpidio. Code, di minore entità, anche verso sud. Sempre come conseguenza dei provvedimenti dell’autorità giudiziaria, chiusa la stazione di Roseto degli Abruzzi in uscita per chi proviene da nord e in entrata per chi è diretto verso nord. Il casello è bloccato dal 7 dicembre, a seguito del provvedimento di sequestro delle barriere bordoponte delle carreggiate del viadotto SS150 del Vomano, per la presenza ravvicinata delle rampe di accelerazione e decelerazione.

Interdetto a mezzi pesanti e bus il tratto fra Atri-Pineto e Città Sant’Angelo-Pescara Nord, in entrambe le direzioni.

Intanto nel tavolo tra Ministero e Autostrade è emersa anche la possibilità do prevedere agevolazioni tariffarie per gli automobilisti.

 



In questo articolo: