A24/A25, botta e risposta tra Toninelli e Strada dei Parchi dopo protesta dei sindaci

Nuova protesta per il caro pedaggi della A24 e A25, a Roma, vicino al Senato.

 

E il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Danilo Toninelli, lancia un messaggio: “Voglio dire loro – dice Toninelli ai sindaci – che protestando contro il Governo si aiuta e si fa il gioco unicamente di Strada dei Parchi, il concessionario che gestisce da anni le due arterie autostradali e che ha lucrato su un bene pubblico al fine di arricchirsi”.

Alle parole del Ministro replica Strada dei Parchi: “I toni del ministro Toninelli travalicano i livelli istituzionali che caratterizzano i rapporti fra Governo e concessionario. Il ministro sa benissimo che senza un Pef degno di questo nome gli aumenti dei pedaggi scatteranno ‘per contratto'”.

Ed elenca le cifre: “In 15 anni di attività SdP non ha mai distribuito utili ai propri azionisti. Che gli azionisti sono stati chiamati a sostenere le attività con aumenti di capitale di 200mln. Hanno versato 1,1mld allo Stato e oltre 430mln di Iva e verseranno altri 900mln circa fino alla fine della concessione”.