Abruzzo, artigianato artistico in mostra a Matera

PESCARA. Matera apre una finestra sulle bellezze dell’artigianato artistico della nostra regione.

Dal 26 ottobre al 3 novembre prossimo, la Capitale Europea della Cultura ospita infatti l’evento “L’Abruzzo svela la sua bellezza – Le eccellenze dell’artigianato artistico”, che per una settimana proporrà al vasto pubblico internazionale in visita alla città dei Sassi una mostra sulle più belle creazioni dell’artigianato regionale, corredata da laboratori realizzati da alcuni maestri specialisti in otto diverse discipline.

“Un’occasione importante – commenta l’assessore alle Attività produttive Mauro Febbo -, un biglietto da visita straordinario per il nostro territorio all’interno di un contesto di grande richiamo internazionale. La settimana materana – spiega Febbo – è stata promossa da una sinergia tra Cna Abruzzo, Cna Artistico e tradizionale e Regione Abruzzo: una collaborazione che conferma lo spirito di squadra che questa regione è in grado di esprimere quando si supera la logica dell’appartenenza”.

L’assessore Febbo sarà a Matera il prossimo 26 ottobre, in occasione dell’apertura della mostra insieme con l’assessore alla Cultura del Comune di Matera, Giampaolo D’Andrea.

La manifestazione, ospitata nello spazio che CNA Nazionale ha messo a disposizione delle eccellenze territoriali italiane nella centralissima Piazza Duomo (ingresso gratuito dalle 10.30 alle 13 e dalle 15 alle 19) si svolge all’interno dell’Evento-Mostra “Popoli e Terre della Lana” patrocinato dalla Fondazione Matera-Basilicata 2019, e in collaborazione con la Camera di Commercio di Chieti-Pescara, abruzzoavventure.it e l’Ente Mostra dell’artigianato artistico abruzzese di Guardiagrele.

“A Matera – prosegue l’assessore alle Attività produttive – verrà allestita anche una vetrina dedicata alle eccellenze della tradizione artigianale regionale: dalla ceramica al ferro battuto, al legno, dall’oreficeria alla pietra, alla tessitura al tombolo e al vetro. Ci sarà anche spazio per il vino abruzzese”.