Acqua Gran Sasso, Berardini (M5S) chiede al premier Conte la nomina del commissario

Il deputato del Movimento 5 Stelle, Fabio Berardini, ha depositato un’interrogazione al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, per chiedere che venga sbloccata velocemente la nomina del Commissario straordinario per la messa in sicurezza del sistema idrico del Gran Sasso.

“L’art. 4-ter del Decreto Sbloccacantieri, infatti, dispone che la nomina venga effettuata con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri su proposta del Ministro delle Infrastrutture – sottolinea Berardini – Lo scorso 1° agosto 2019, l’ex Ministro Danilo Toninelli, di intesa con il Presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio, ha individuato nell’ingegnere Corrado Gisonni la persona da proporre al Presidente del Consiglio dei Ministri. È palese che la caduta del Governo, cagionata in maniera totalmente irresponsabile dalla Lega, abbia fortemente rallentato il procedimento di nomina ma ora è il momento di prendere una decisione”.

Per Berardini, “dopo circa due mesi e mezzo il decreto di nomina non è stato ancora firmato e per questo motivo chiediamo al Presidente Conte un netto cambio di marcia. L’Abruzzo sta aspettando da troppo tempo questo Commissario che avrà il fondamentale compito di sovraintendere alla progettazione, all’affidamento e all’esecuzione degli interventi indifferibili ed urgenti volti a fronteggiare la situazione di grave rischio idrogeologico e conseguire adeguati standard di qualità delle acque e di sicurezza idraulica del sistema idrico del Gran Sasso”.