Adeguamento norme antincendio: 3milioni di euro per le scuole abruzzesi

Una buona notizia per le scuole abruzzesi arriva con il bando del Ministero dell’Istruzione che mette a disposizione circa 3,2 milioni per gli interventi di adeguamento alla normativa antincendio. Soddisfatta la deputata Carmela Grippa, componente della Commissione bicamerale Infanzia e Adolescenza che così commenta: “Discutiamo molto sulla sicurezza nelle scuole e la tutela della salute dei lavoratori e degli studenti durante le sessioni dei lavori e questi fondi vanno nella giusta direzione.

 

Sono temi che da sempre abbiamo messo al centro delle nostre priorità perché riteniamo che sentirsi al sicuro è un bisogno collettivo di benessere, che deve essere garantito con l’attuazione di misure di prevenzione e protezione dell’ambiente lavorativo come quelle annunciate dal ministro Lucia Azzolina. Credo sia una buona notizia anche per tutti quei genitori che lasciano i propri figli perché Grazie a questi fondi, il ministero, insieme agli enti locali proprietari degli edifici scolastici saranno impegnati, a rendere sicure le nostre scuole”

 

Un plauso va alla neo-ministra che subito si è messa a lavoro così come alla vice ministra Anna Ascani che hanno fatto sapere che l’intenzione è quella di “proseguire a stanziare rapidamente tutte le risorse che abbiamo a disposizione”. Gli enti locali potranno presentare le proprie candidature fino alle 15.00 del 27 febbraio 2020. I Comuni potranno avere, per le scuole del primo ciclo, un contributo massimo di 70.000 euro, mentre le Province e le Città metropolitane, per gli istituti del secondo ciclo, potranno ottenere un contributo fino a 100.000 euro. La selezione delle candidature avverrà sulla base di criteri precisi: vetustà degli edifici; numero di studenti presenti nell’edificio scolastico; livello previsto di adeguamento alla normativa antincendio che si intende conseguire con il contributo richiesto; eventuale quota di cofinanziamento.”