Bloccato per ore sui Monti della Laga: messo in salvo quasi assiderato FOTO

Rimane bloccato per una notte intera sui Monti della Laga per poi, finalmente, essere portato in salvo dalla macchina dei soccorsi.

Un escursionista di 68 anni di Ascoli Piceno, a causa delle basse temperature, è rimasto bloccato tra Rieti ed Ascoli Piceno con segnalazione poi arrivata stamattina anche ai vigili del fuoco di Teramo.

La sala operativa del Comando di Teramo ha immediatamente contattato l’escursionista chiamandolo sul telefono cellulare e facendosi fornire le coordinate geografiche della sua posizione. Subito dopo sono state inviati nella zona del Monte Pelone, sui Monti della Laga, una squadra di vigili del fuoco di Teramo, una squadra di tecnici del CNSAS (Soccorso Alpino) di Teramo e un’ambulanza del 118. In zona sono stati inviati anche due elicotteri dei Nuclei dei vigili del fuoco di Roma e Pescara.

Intorno alle 13:00 l’escursionista è stato raggiunto nella zona del Sorgenti del fiume Torino, da due tecnici del Soccorso Alpino di Ascoli, che lo cercavano dalla notte precedente e che gli hanno prestato le prime cure. Intorno alle 15:45 l’elicottero del nucleo dei vigili del fuoco di Pescara, nonostante la nebbia presente in zona, è riuscito ad individuare l’escursionista e i due soccorritori e ad atterrare a breve distanza dai tre.

Gli aerosoccorritori dei vigili del fuoco hanno recuperato l’uomo, che ha evidenziato un principio di assideramento e i due tecnici del Soccorso Alpino piceno, trasportandoli all’Ospedale di Teramo, dove l’escursionista è stato sottoposto alle cure del caso.