Fondi agricoltura. Imprudente: apriremo nuovo dialogo con Bruxelles

“Riguardo i fondi per l’agricoltura abruzzese, sarà difficile ignorare anni di ritardi e disinteresse, ma sappiamo bene cosa fare e sono già da tre mesi impegnato quotidianamente per tutelare il nostro mondo agricolo.”- scrive in una nota l’Assessore regionale Emanuele Imprudente (Lega).

 

“Dalla prossima settimana – scrive Imprudente – il Dipartimento avrà il suo nuovo Direttore, e con lui apriremo una nuova e più seria fase di interlocuzione con Bruxelles per capire realmente quelli che sono i margini per rimodulare e spendere nel modo più semplice ed utile i fondi del PSR. Cercheremo di finanziare e semplificare le misure meglio performanti e, se sarà ancora possibile, di attivare “bandi a sportello” per snellire la burocrazia che spesso rallenta ed appesantisce le richieste.

 

Provando così a evitare il disimpegno che potrebbe gravare su questa annualità. Nei tre mesi in cui mi sono insediato – aggiunge l’Assessore – abbiamo aperto quotidiane interlocuzioni con il Ministero e con AGEA (Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura). Abbiamo promosso tavoli tecnici e politici, bilaterali e trilaterali tra Regione Abruzzo, AGEA e le Organizzazioni Professionali agricole. Abbiamo inoltre chiesto, ed ottenuto, un supplemento di assistenza per dare impulso alle procedure delle istruttorie.

 

Sarà necessario – conclude Imprudente – attivare una Task Force che coinvolgerà dipartimenti e settori della Regione Abruzzo, costruendo una squadra pronta ad aggredire e risolvere questa emergenza. I ritardi ci sono ed il rischio disimpegno anche: questo è quello che abbiamo trovato al nostro insediamento e stiamo lavorando giorno e notte per impedirlo. Il mondo agricolo abruzzese merita ben altro.”