Mercato immobiliare in Abruzzo: compravendite in crescita (+5,7%)

Abruzzo. Il mercato immobiliare residenziale dell’Abruzzo continua il suo percorso di espansione.

 

Nel 2018, secondo i dati dell’Agenzia delle Entrate rielaborati da Senaf in occasione del prossimo appuntamento Saie Bari – la fiera biennale delle tecnologie per l’edilizia e l’ambiente costruito 4.0 – a livello regionale sono state 10.536 le compravendite di abitazioni stipulate, con un aumento del +5,7% rispetto al 2017.

Un dato positivo, secondo i curatori dello studio, che spinge il comparto della riqualificazione degli immobili residenziali, con una ricaduta positiva su tutta la filiera edile. Un segmento importante che avrà quindi un ruolo chiave all’interno della

prima edizione di Saie Bari – 24-26 ottobre, Nuova Fiera del Levante – dove verranno mostrate tutte le innovazioni tecnologiche attraverso le eccellenze e le best practice del settore.

A livello provinciale, con le sue 2.906 unità abitative vendute, è Chieti a registrare il maggior numero di compravendite. Seguono a breve distanza Teramo (2.674), Pescara (2.535) e L’Aquila (2.421). La crescita delle compravendite rispetto al 2017 riguarda tutte le province abruzzesi. Secondo l’elaborazione di Abitare Co., società che si occupa di intermediazione immobiliare, è Teramo (+9,2%) la più dinamica, seguita da L’Aquila (+8,2%), Chieti (+5%) e Pescara (+1%).

“Un mercato immobiliare in buona salute è fondamentale per tutta la filiera delle costruzioni, un motivo in più per guardare al 2019 con ottimismo – commenta il direttore generale di Saie Bari, Emilio Bianchi – Da sempre considerata un’eccellenza dagli addetti ai lavori, Saie vuole fornire al comparto dell’edilizia il suo prezioso supporto in modo innovativo, mettendo al centro non solo prodotti, tecnologie e servizi per le costruzioni, ma anche servizi per l’ambiente costruito. I dati sul settore immobiliare dimostrano come il mercato abruzzese sia cresciuto nell’ultimo anno. Eppure ci sono ampi spazi di miglioramento”.