“Passeggiata mattutina”, la canzone dedicata ai terremotati VIDEO

In occasione dell’anniversario del terremoto
che colpì duramente l’Appennino Centrale nel gennaio del 2017, l’artista abruzzese Nikkè ha deciso di far uscire il suo ultimo lavoro: “Passeggiata mattutina”.
‘’Dedicata alle persone percosse da calamità naturali volute anche dall’uomo’’.

 

 

Il videoclip è stato girato a Campotosto (con la regia di Glenda Trubiano) un paesino dell’Appennino Centrale distrutto dal terremoto del 18 gennaio 2017.
A tre anni di distanza da quell’avvenimento, la pubblicazione del video vuole essere un gesto di solidarietà verso le persone che abitano ancora in quei luoghi, vivendo difficoltà legate a beni di prima necessità.
La canzone denuncia l’atteggiamento brutale dell’uomo nei confronti della natura e delle calamità naturali, più che mai attuale in un periodo storico sensibile a tematiche legate al
cambiamento climatico e alle politiche adottate (e non) in merito.
In molte scene del videoclip, l’attenzione è posta
sull’incoscienza dell’eredità umana, sempre più vittima delle tecnologie di distrazione e distruzione psicologica di massa.

Tra le comparse nel videoclip vi sono autoctoni del luogo.

L’autore e produttore è Niccolò Venturini, classe ’89, in arte Nikkè.

L’artista abruzzese debutta nel 2013 dopo un passato nel punk hardcore.

Il suo progetto musicale mescola l’Hip-hop con influenze Reggae, Elettroniche, Punk e Pop-cantautorale.

Il brano è in collaborazione con Andrea Tartaglia, artista campano frontman del progetto Tartaglia Aneuro che vanta collaborazioni con artisti come Daniele Sepe, 99 Posse e Vinicio Capossela.