Presentato a Pescara il Premio Borsellino tutto l’anno

Un grande pannello bianco con la frase di Borsellino “La lotta alla mafia dev’essere innanzitutto un movimento culturale” ha fatto da sfondo alla presentazione,  sabato  18 gennaio, a  Pescara, del  25ª  edizione del  “PREMIO  BORSELLINO  TUTTO L’ ANNO” rassegna di incontri, libri, spettacoli per l’educazione alla legalità

 

L’associazione “Falcone e Borsellino” organizzerà la rassegna dal 27 gennaio  al  30 novembre, 84 incontri previsti, per quella che è unanimemente considerata oramai la più grande e qualificata iniziativa  educativa antimafia in Italia che, nel 2019, ha coinvolto 26 istituti scolastici abruzzesi, oltre 20 mila studenti, “mettendo insieme il gotha dell’antimafia europea” (La Stampa).

Le tematiche trattate nel 2020 saranno su vari temi educativi (bullismo; tutela dell’ambiente; violenza di genere, frodi alimentari; rispetto delle diversità) oltre ai consueti aspetti della memoria come momento formativo per le giovani generazioni che non hanno vissuto negli anni della lotta alla mafia stragista e delle stragi.

Tornerà in Abruzzo l’auto di scorta di Giovanni Falcone con iniziative di piazza e nelle scuole  dei nei 4 capoluoghi. Già programmate numerose esposizioni  – anche fuori regione – del monumento  a Falcone e Borsellino “Il sorriso”, già  vincitore alla fiera di Rimini  (giugno 2019) del Premio nazionale come “miglior progetto educativo” nel 2019.

La rassegna prenderà il via con le tradizionali “giornate della memoria”  dal 27 gennaio al 5 febbraio con incontri nelle scuole e lo spettacolo di Franca Berardi “L’uomo numero”

Torneranno in Abruzzo gli amici storici del premio a cominciare dai garanti, il Prefetto Luigi Savina , già vice capo vicario della Polizia, il Procuratore nazionale  D.N.A. Federico Cafiero De Raho; il giornalista Klaus Davi; il generale dell’Arma Angiolo Pellegrini il sostituto Procuratore di Palermo, consulente della commissione antimafia Roberto Tartaglia;  il sacerdote di Scampia Don Aniello Manganiello. Torneranno con i loro libri Giovanni Impastato, i giornalisti Claudio Cordova,  Attilio Bolzoni,  Floriana Bulfon,  il testimone di giustizia Luigi Leonardi. Tra i numerosi nuovi ospiti Riccardo Iacona, Aaaron Pettinari capo redattore di “Antimafia Duemila” ed il suo libro “Quel terribile ‘92”, e Nello Trocchia con il libro sulla mafia romana di origine abruzzese.

 

A fine maggio sarà proposto con doppia replica  il nuovo spettacolo di “Magica Musica”, l’orchestra di ragazzi diversamente abili che già lo scorso anno ha conquistato il cuore di Pescara.

Premiazioni il 30 ottobre a Pescara e 27 novembre a Teramo.