Ricostruzione, approvate due delibere dal Cipe che sbloccano fondi e procedure

Ottime notizie per l’Abruzzo: nella odierna seduta del CIPE, alla quale ha partecipato il Presidente della Regione Marco Marsilio, sono state approvate due delibere che accelerano e danno certezza ai processi di ricostruzione pubblica e privata per i territori colpiti dal sisma del 2009.

 

Con la prima delibera si prevede il trasferimento delle risorse di ricostruzione delle scuole direttamente agli Uffici Speciali, eliminando il passaggio al MIUR, al fine di accelerare l’attuazione degli interventi: il Governo ha così accolto una proposta sostenuta da Regione, enti locali e Uffici speciali per velocizzare le procedure.

La seconda delibera assegna oltre 750 milioni di euro per la ricostruzione degli immobili privati, di cui 427 milioni al Comune de L’Aquila e 324 ai comuni del cratere e fuori cratere sismico.”

La Regione ha fatto e farà la sua parte per garantire un costante flusso delle risorse, condizione necessaria per ridare slancio ai processi di ricostruzione tutta”, commenta Marsilio.

 

Allegato-A-Decreto-n-265-SMEA-del-29-10-2018-6