Ricostruzione, il Cipe stanzia 16 milioni per le amministrazioni. Decisione rinviata per Strada dei Parchi

Il CIPE, nel corso della seduta di oggi, ha assegnato circa 16 milioni di euro per finanziare i servizi di natura tecnica e assistenza qualificata, per l’annualità 2020, a favore delle amministrazioni coinvolte nella ricostruzione post-sisma 2009.

 

Sono state inoltre assegnate risorse a favore di alcuni progetti del programma RESTART già approvati dalla Cabina di Regia, destinati all’INFN, al GSSI, all’Università dell’Aquila, ai comuni di Scoppito e Gagliano Aterno, oltre a prendere atto della rimodulazione richiesta dal comune dell’Aquila per il progetto “Città della Memoria”.

 

Per quanto riguarda Strada dei Parchi, invece, in assenza del parere dell’ART, si è rimandata ogni decisione alla prossima seduta del CIPE, e il presidente Conte ha preso l’impegno di sollecitare Art a riunirsi prima della seduta calendarizzato per il 1 agosto, nel tentativo di accelerare i tempi. Su questa tema, il presidente Marco Marsillio, presente alla seduta di oggi, ha condiviso e sollecitato la necessità di assumere decisioni in tempi rapidi, vista la scadenza al 31 agosto della moratoria sull’aumento delle tariffe.