Trasporto pubblico locale: ecco quello che non va. Proclamata giornata di sciopero il 16 settembre

In una lunga nota, le segretarie di Fit Cisl e Faisa Cisal spiegano alcune delle questioni che si legano al trasporto pubblico in Abruzzo e alla proclamazione di 4 ore di sciopero il prossimo 16 settembre.

 

La Regione Abruzzo ha avviato la riforma del trasporto pubblico locale dal 2015, dapprima con la fusione delle tre aziende pubbliche creando la Tua spa, l’azienda per dimensioni e numero di addetti più importante del settore in ambito regionale, per poi affidando in house ad essa il 63% dei chilometri del Trasporto pubblico locale ossia 28.724.146 Km annui per i servizi automobilistici e 1.254.585 Km annui per i servizi ferroviari
Com’è noto, per il restante 37% dei servizi di TPL, ossia 16,6 milioni di km e una disponibilità economica residua di € 34,5 milioni la stessa Regione Abruzzo deve bandire le gare da definire entro il 03.12.2019, ma il procedimento ”stranamente” non è stato nemmeno avviato.

 

I tempi tecnici per le pubblicazioni, lo svolgimento e l’affidamento ci traghetteranno ben oltre la fine dell’anno e le scadenze previste ci porranno innanzi ad una ulteriore penalizzazione del 5% annuo sulle risorse assegnate dal Fondo Nazionale Trasporti all’Abruzzo attualmente di € 132.149.592. E’ necessario pertanto accelerare l’iter della riforma inserendo nei bandi la clausola sociale prevista dal Decreto Legislativo 91/2017.
Dette penalizzazioni non faranno altro che peggiorare le condizioni di trasporto dei cittadini, i livelli qualitativi dei servizi offerti le condizioni lavorative e le tutele dei dipendenti e molto probabilmente si dovranno prevedere per il futuro prossimo aumenti delle tariffe.
Le aziende private del settore (oltre 40), soffrono sia per i diversi corrispettivi chilometrici (a cui mancano anche le somme dei rinnovi del contratto collettivo nazionale) che per i mancati investimenti della Regione Abruzzo sul rinnovamento del Parco rotabile, sempre più obsoleto, che necessita di un maggior sacrificio economico da parte delle imprese stesse per manutenzioni straordinarie conseguenti proprio alla vetustà dei mezzi
La TUA spa, con l’affidamento “in house” ha gia subito una decurtazione di € 2.736.173,00 per l’anno 2019. Oggi Infatti si passa dagli € 85.000.000,00 del 2018 agli € 82.263.827,00 2019-2027 e quindi con un ulteriore taglio di risorse.

Con la legge regionale del 24/07/2019 n.22, l’ulteriore proroga riguardante l’autolinea Giulianova Teramo Aquila Roma sta procurando un danno economico per 125.000 €/mese alla TUA spa e conseguentemente un ulteriore ammanco di oltre € 1.500.000,00 annuo
Da Giulianova, da Teramo, e dall’Aquila, per la CAPITALE la Tua offre un servizio alla clientela in sovrapposizione fra esso, privo di confort e qualità, con una politica tariffaria che non è stata mai in grado di competere con le numerose Corse Commerciali delle ditte Private. Le Linee in partenza da Giulianova si sovrappongono con quelle in partenza dall’Aquila o da Teramo, si creano doppioni inutili con corse tra depositi Tua o con ditte private, il tutto condizionato negativamente dalla pochissima utenza che usufruisce di tale servizio, preferendo di gran lunga il servizio offerto dalle nuove Aziende low cost presenti sul mercato.
Nel contempo in Tua oltre 300 mezzi che devono trasportare studenti e pendolari di TPL sono in fermo Tecnico, saltano i servizi pubblici e manca il personale per l’erogazione delle corse
In questo contesto, invece di autorizzare nuove assunzioni, incentivando pensionamenti e immettere giovani con costo del lavoro più basso alla ricerca di occupazione stabile, la Regione Abruzzo, attraverso la deliberazione n.439 del 2019 della Giunta, ha autorizzato la Tua Spa ad attivare sub concessioni con la durata annuale, fino al 20% dei km gestiti, quindi per circa 6 milioni di km, creando così nuova occupazione precaria e con contratti di lavoro al ribasso rispetto a quelli applicati dalla Tua Spa.

In una prima fase la Tua si pone l’obbiettivo di recuperare con tale operazione circa €1.400.000 all’anno a discapito di tutte quelle aziende che aggiudicandosi l’appalto garantiranno, previe penalizzazioni e con un corrispettivo chilometrico al di sotto dei costi standard, il servizio pubblico che dovrebbe erogare la Tua stessa. Nel Frattempo però la Tua secondo le nostre valutazioni, innalzerà i Costi Fissi dei km residui che rimangono di propria competenza (Impianti, Dirigenti, Quadri, Impiegati, ecc.)
Ravvisiamo quindi che la Regione da una parte autorizza la Tua a ”perdere” 125 mila euro al mese per un’autolinea, Giulianova Teramo L’Aquila Roma, che non ha più motivo di esistere e dall’altro autorizza l’affidamento tramite sub concessioni e con corrispettivi di gran lunga inferiori, linee marginali ad aziende che già di per sé sono in difficoltà a causa dei mancati investimenti sul parco rotabile che l’Ente programmatore stesso non prevede da anni.

Se la soluzione delle problematiche che investono il trasporto pubblico locale ed il bilancio di Tua passa attraverso queste scelte, a norme di Legge regionali che aumentano i costi in capo alle Società, affidando ad essa ulteriori tratte senza prevederne i legittimi corrispettivi, si deve presumere che vi sia l’intento politico di considerare il Trasporto pubblico locale un costo di bilancio invece che un investimento per lo sviluppo e la crescita dell’intero territorio minando la scelta discrezionale dell’affidamento “in house” di Tua e del futuro delle aziende private che operano sul settore.

Per queste motivazioni, con l’intento di portare a termine la riforma del Trasporto Pubblico Locale in Abruzzo, garantire all’Azienda Regionale Tua Spa l’affidamento in House 2019-2027, favorendo l’aggregazione e la solidità delle Aziende Private, siamo a proclamare una prima azione di sciopero di 4 ore per il giorno 16 Settembre 2019 in conformità di quanto disposto dalla Commissione di Garanzia sull’esercizio del diritto di sciopero nell’ambito dei servizi pubblici essenziali di trasporto.

MODALITA’ DELLO SCIOPERO

• TRASPORTO PUBBLICO LOCALE (PERSONALE VIAGGIANTE)
– AMA 9.10/13.10
– TUA 9.00/13.00
– Sangritana SpA 9.00/13.00
– DI FONZO 8.30/12.30
– NAPOLEONE 8.30/12.30
– LA PANORAMICA 9.00/12.00
– CERELLA 8.30/12.30
– SATAM 9.00/12.00
– BALTOUR 9.00/13.00
– TESSITORE 9.00/13.00
– DI GIACOMO ANGELO DOMENICO & C. snc 8.30/12.30
– CENTRO TURISTICO DEL GRAN SASSO Ultime quattro ore del turno
– Tutte le altre aziende 9.00/13.00

• TRASPORTO PUBBLICO LOCALE (PERSONALE A TERRA)
– Ultime 4 ore della prestazione lavorativa
• ADDETTI AL TRASPORTO MERCI SU FERROVIA
– Ultime 4 ore della prestazione lavorativa