Maltempo: allerta gialla sull’Abruzzo

Le precipitazioni, di intensità debole o moderata, sono già in corso in alcune zone e si estenderanno durante la notte a gran parte della regione.

La preannunciata ondata di gelo ha ormai raggiunto l’Italia, e dopo aver provocato il crollo delle temperature nelle regioni centro-settentrionali, si sta estendendo in queste ore al sud della penisola. In particolare, la Protezione Civile avverte che a partire da questa notte, il maltempo si estenderà alle regioni meridionali, “determinando un marcato calo delle temperature con nevicate fino a quote di pianura e venti forti dai quadranti settentrionali”.

Dal pomeriggio di lunedì 26 febbraio – scrive la Protezione Civile – si prevede il persistere di nevicate fino a quote di pianura, sull’Abruzzo e sul Molise, con apporti al suolo da deboli a moderati e, dalla tarda mattinata, venti settentrionali da forti a burrasca sulla Sicilia e sulla Calabria, con possibili mareggiate lungo le coste esposte”.

“Sulla base dei fenomeni previsti – continua il comunicato – è stata valutata per la giornata di domani, lunedì 26 febbraio, allerta gialla sull’Emilia Romagna (bacini romagnoli ed emiliani orientali, pianura e costa romagnola), sull’Abruzzo e sul Molise”.

In particolare, sull’Abruzzo sono previste nevicate non particolarmente intense, ma persistenti e che interesseranno gran parte della regione. Le precipitazioni dovrebbero attenuarsi già a partire dalla serata di lunedì, ma le temperature continueranno ad essere molto basse, soprattutto nelle aree interne dove sono attese minime che in alcuni casi potrebbero essere inferiori ai -10 gradi.