Morta Moira Orfei: la regina del circo italiano

E’ morta a Brescia Moira Orfei. La regina del circo italiano avrebbe compiuto 84 anni il prossimo 21 dicembre. E’ stata trovata questa mattina nella sua casa mobile nella città lombarda dalla quale il circo che porta il suo nome domani avrebbe smontato le tende per spostarsi a Milano.

Artista oltre che del circo anche del cinema, Moira Orfei insieme al marito Walter Nones ha fatto divertire intere generazioni di amanti del circo. Per volontà dei figli e dei nipoti, lo spettacolo andrà avanti nonostante il lutto “per continuare la tradizione in onore della più grande icona circense”.

Per questo oggi a Brescia si terranno gli ultimi spettacoli in attesa che il Circo arrivi la prossima settimana a Milano. “La produzione Orfei si basa sui tre capisaldi della tradizione circense: acrobati, clown e animali. Il tutto pero’ rivisto in chiave moderna e con artisti tra i più bravi in circolazione” diceva “Il nostro successo sta nel fatto che non si tratta del solito spettacolo circense, bensì di uno show che coniuga circo, teatro, danza e musical. Il tutto contornato, attraverso una attenta regia, da musiche dal vivo, costumi sfavillanti, coreografie e luci”.

Figlia d’arte nata dall’unione di Riccardo Orfei, celebre clown Bigolon, con Violetta Arata, anche lei protagonista del mondo del Circo, Moira ha vissuta sempre all’ombra del tendone.

Il suo nome di battesimo era Miranda, ma proprio per la sua carnagione particolarmente scura fu sempre chiamata Mora, appellativo che fu tramandato in Moira, suo nome d’arte. Nel circo si e’ esibita a sei anni come cavallerizza, virtuosa del trapezio e acrobata. Ancora giovanissima, con le cugine Liana e Graziella fu una delle maggiori attrattive del circo.
Moira Orfei sprigiona la sua energia anche nel cinema e in tv e la trasmette ai figli Stefano e Lara vincitori, poco più che ventenni, dell’Oscar del Circo Clown d’Argento, consegnato dalla Principessa Caroline al Festival del Circo di Montecarlo.
Moira ha interpretato oltre 40 film, soprattutto commedie all’italiana, ma anche al fianco di Vittorio Gasman, Marcello Mastroianni, Toto’, diretta da registi come Lattuada, Visconti, Germi, De Sica. Moira viene ricordata dal pubblico soprattutto per i Kolossal all’italiana, i vari Maciste e Ursus di moda negli anni ’60 e ’70.

 



In questo articolo: