Nessuna intossicazione etilica, Grignani smentisce le voci sul suo ricovero

Il noto cantante, ricoverato nella serata di ieri in ospedale, in seguito ad un non meglio precisato stato di eccitazione, smentisce le voci su di una presunta intossicazione etilica

Io sono le mie canzoni, sono fuori dagli schemi da sempre, ma non come qualcuno vuole far pensare. L’ho detto anche in questi giorni sono l’uomo e l’artista, in maniera inscindibile. Dal primo successo si è voluto curiosare nella mia vita, raccontando di tutto, per portare a galla chissà quale verità su di me fuori dal coro, e non ho mai nascosto quello che sono perché sono tutto quello che faccio. Ho le mie forze e le mie debolezze, che oggi si chiamano crisi di panico, con tutto quello che ne consegue. Ma ne uscirò. La mia musica è la mia vita, voi e la mia famiglia siete la verità.”

Così Gianluca Grignani sul suo profilo Facebook, all’indomani del suo ricovero in ospedale a Milano. Il trattamento sanitario era stato richiesto nella serata di ieri dalla famiglia del cantante, preoccupata per lo stato di eccitazione di Gianluca. Secondo diverse fonti, lo stato di alterazione di Grignani sarebbe stato dovuto ad un intossicazione etilica dovuta all’abuso di alcolici, tuttavia già nella serata di ieri lo staff del cantante ha smentito questa ricostruzione parlando di forti attacchi di panico, dovuti allo stato di stress causato dall’imminente uscita del nuovo disco.