Il saluto commosso di Terence Hill : con Bud “non abbiamo mai litigato”

Si sono svolti oggi a Roma i funerali di Bud Spencer, a portargli l’ultimo saluto, oltre ad una folla gremita, amici e familiari, anche il compagno di tanti film di successo Terence Hill.

Risuonano le note della colonna sonora di “Altrimenti ci arrabbiamo” nella basilica di Santa Maria in Montesanto, a Roma. Si sono aperti così i funerali di Bud Spencer, con l’ingresso del feretro in chiesa che è stato accompagnato da un lungo applauso; tra la folla assiepata davanti la basilica, molti hanno notato un grande striscione : ”Adesso vedrai che anche gli angeli mangiano fagioli“.

Tra i presenti, oltre a decine di fan, anche molti colleghi del mondo del cinema come Carlo Vanzina, Massimo Ghini, Fulvio Lucisano e ovviamente il suo amico e collega storico Terence Hill, tra i primi ad arrivare. “Bud – ricorda Hill – ripeteva sempre una frase, ‘ma non abbiamo mai litigato’, e la ripeteva continuamente. Era la dimostrazione che noi ci rispettiamo e ci amiamo”. E ha aggiunto: “Quando Giuseppe mi ha comunicato che Bud era andato via – ha detto ancora – ero ad Almeria, in Spagna, nello stesso punto dove ci siamo incontrati la prima volta, per girare il nostro primo film. E dopo la confusione, il dispiacere, il dolore, è arrivata una sensazione di calma, quasi di gioia: ho capito che niente avviene a caso, che la vita è eterna e che per questo Bud la viveva con gioia. Sono certo che quando lo incontrerò mi verrà incontro con la sua sella in spalla e mi dirà ‘ma non abbiamo mai litigato”.



In questo articolo: