Facebook, polemiche sul parroco che “spara” alla Camusso

Fa discutere la foto di un parroco del Vibonese che spara all’immagine della segretaria CGIL. L’immagine è stata diffusa da un amico del sacerdote tramite un post su facebook.

Un sacerdote che punta una pistola giocattolo contro un televisore sul quale compare la segretaria nazionale della CGIL Susanna Camusso e, casomai il senso della foto non fosse chiaro, anche un’esaustiva didascalia “Io questa me la farei. Fuori”.   

Questo il contenuto di un post, poi cancellato, comparso sul profilo facebook di un conoscente di don Giuseppe Larosa parroco di Zungri, piccolo paese in provincia di Vibo Valentia. Dopo le prime reazioni indignate, la foto incriminata è stata cancellata, ma era ormai troppo tardi per evitare che l’immagine diventasse virale.

La foto ha velocemente fatto il giro del web ed è costata al sacerdote aspre critiche, solo in parte placate dalla lettera di scuse diffusa dall’avvocato di don Giuseppe. Nonostante la frase che accompagnava l’immagine fosse piuttosto esplicita, nella lettera si legge: “Mi preme precisare che è solo per via di una sfortunata casualità che, in quel preciso frangente, fosse trasmessa sullo schermo un’immagine del rispettabilissimo segretario nazionale della Cgil dottoressa Susanna Camusso”.

In ogni caso il parroco di Zungri, ammettendo di aver sottovalutato la “carica lesiva del suo gesto”, ha fatto sapere di voler porgere a Susanna Camusso “le più sentite scuse, sia come donna, sia quale segretario della Cgil “.