Quanto serve il titolo di studio in Italia per trovare un posto di lavoro?

 Il 76% dei giovani europei in possesso di un titolo di studio, diploma o laurea, lavora; ma la quota scende al 45% in Italia.

E’ quanto risulta da uno studio Eurostat pubblicato pochi giorni prima di Natale e riferito al 2014. I dati confermano la situazione drammatica per l’occupazione giovanile in Europa, particolarmente grave in Italia: gli ultimi dati Eurostat riferiti a ottobre registravano un tasso di disoccupazione fra i giovani pari al 22,3% nell’Eurozona e al 39,8% in Italia.

Tornando ai disoccupati dotati di diploma o laurea, la tabella pubblicata da Eurostat fa riferimento ai giovani fra i 20 e i 34 anni che hanno trovato lavoro nel giro di tre anni dall’ottenimento del titolo di studio. Se la media Ue e’ pari al 76%, all’ultimo posto con il 44,3% c’e’ la Grecia, ma penultima e’ l’Italia, seguita dalla Croazia con il 62%, dalla Spagna con il 65,1% e dalla Bulgaria con il 65,4%.

Quanto agli altri grandi paesi, in Germania ha lavoro il 90% dei giovani con diploma o laurea, nel Regno Unito l’83,2%, mentre la Francia e’ leggermente sotto la media europea con il 75,2%.



In questo articolo: