Halloween Underground

L’Halloween è uno scheletro dal cuore a forma di zucca, un dormiglione che il 31 Ottobre di ogni anno si sveglia in preda alla tachicardia. Rischia di scoppiare il suo cuoricino arancione. Poi, sul punto di morire, capisce che la sua esistenza è necessaria per l’intera umanità- amante segreta del Dark.

E’ così che per una notte mettiamo via le camicie bianche per indossare gli abiti di un Jack Scheletron per cucirci addosso storie incredibili.

Il Signor Tim Burton nel 1993 con The Nightmare Before Christmas ci è riuscito alla perfezione. Burton tesse la storia del paese di Halloween – dove tutti, fra cui Jack e Sally, sono letteralmente ossessionati dalla festa.

“Mancano solo 364 giorni al prossimo Halloween!” dice il sindaco preoccupato quando sparisce Jack, pilastro dell’organizzazione. Il rispettatissimo Re del terrore, giunto in un bosco, infatti si catapulta nel mondo del Natale. Jack resta incantato da quel luogo in cui domina Mrs Gioia. Da qui i molteplici tentativi nel far comprendere ai suoi concittadini il significato della festa per poterla riproporre. Il paese intero, esclusa Sally- grillo parlante, si impegna per realizzare il sogno di Jack che, ahinoi, non s’ha da fare. Tutte le aspettative di Babbo Jack si vedono distrutte nell’immagine di un bambino che viene rincorso dai “Regali-Assassini” di Natale.
Jack non può essere altro da ciò che è sempre stato, malgrado il senso di noia che incombe- lui stesso dice “ Re del Blu, Re del Mai non ho più dentro me quella voglia di terrore e di guai”. Egli è allo stesso tempo outcast e porta d’ingresso del mondo di Halloween, la voglia di fuggire e quella di restare, soggetto e oggetto, la commedia che si commuove e la tragedia che ride a crepapelle.

Ad aiutarlo in questo, nel rimanere fedele a se stesso, c’è Sally. Dell’alchimia fra i due ne parla la Machete Mixtape in un pezzo che si eleva all’idea di Amore attraverso la storia dei nostri personaggi. “ Jack e Sally “ recita così: “La morte ci tiene legati come Jack e Sally, l’amore ci vedrà impacciati come Jack e Sally, noi due abbracciati con il vento tra i capelli, tu hai il mio cuore ma ne hai perso già i tasselli, siamo Jack e Sally!
Tu lo sai che noi siamo Jack e Sally!
Noi due abbracciati con il vento tra i capelli, io che cerco di baciarti, tu mi guardi e mi sbudelli!
Un inno all’amore gotico dall’insolito epilogo: il bacio sulla Collina del Terrore.
The Nightmare Before Christmas in tal senso è il libretto di istruzioni per spendere in maniera intelligente la notte di Sabato prossimo.

Cari lettori, non importa se in discoteca o sul divano, lasciatevi guidare dagli spiriti: vi porteranno ad essere davvero chi siete almeno per una notte! Non provate ad andare contro Halloween: resterete delusi dal risultato proprio come Jack.
Se sarete disposti a percorrere la strada tortuosa, finirete con l’affogare nel miele.

Chiara Buoni



In questo articolo: