A Pizzoferrato presentazione libro ‘Piczum Ferratum Sacrum’

copertina libro piczum ferratum sacrumPizzoferrato. Domani, lunedì 8 settembre, alle ore 17:00, presso la Chiesa Parrocchiale di Pizzoferrato, verrà presentato il volume intitolato: “Piczum Ferratum Sacrum. Storia degli edifici di culto di Pizzoferrato”, edito da Ianieri Edizioni e curato dallo storico dell’arte Luigi Cicchitti.

 
 Monografia, voluta fortemente dal Sindaco Palmerino Fagnilli e favorita dal Comune di Pizzoferrato, che fa luce sulle vicende che hanno caratterizzato la storia delle chiese del borgo, in cui si incrociano le vite e l’opera di artisti, vescovi, parroci e fedeli. La lettura del libro “Piczum Ferratum Sacrum”, permette di entrare in un meraviglioso scenario di notizie storiche e descrizioni, che portano a cogliere il valore e il significato di luoghi e di realtà ivi presenti. L’opera non soddisfa solo la curiosità, ma del passato fornisce gli strumenti cognitivi che inducono alla sapienza e all’amore per il paese che ha visto nello scorrere nel tempo tante vicende umane, alcune nascoste e dimenticate, altre visibili e presenti. Grazie all’autore si aprono scenari nuovi di conoscenza su Pizzoferrato, avvalorati da una precisa e scientifica documentazione storica. Opera agile e completa, risultato di un’accurata ricerca d’archivio, presenta al lettore un quadro di informazioni esauriente, permettendo di avere una “summa” storica, artistica e religiosa dei luogo di culto del borgo di Pizzoferrato.
 
 Luigi Cicchitti ha studiato storia dell’arte all’Università G. d’Annunzio di Chieti, sotto lo guida di Daniele Benati, Fabio Benzi, Paolo Cesaretti, Alessandro Tomei, laureandosi con quest’ultimo nel 2010 in storia dell’arte medievale e conseguendo, cum laude, la Laurea Magistrale in Beni archeologici e storico-artistici. Nel 2011-2012 ha compiuto ricerche sulla scultura lapidea medievale ad Ascoli Piceno, sotto la direzione del Direttore dei Musei Civici, Stefano Papetti. Autore di saggi e lavori monografici relativi all’arte medievale e moderna marchigiana e abruzzese, apparsi su prestigiose riviste e cataloghi relativi ad esposizioni (Rivista Abruzzese, Studi Medievale e Moderni, Paesaggi d’Italia: Giulio Gabrielli tra Corot e Fattori) ha svolto negli ultimi anni un’intensa attività di ricerca e indagine, dedicandosi allo studio di opere inedite presenti in entrambi i territori regionali.
 
 Tra le sue pubblicazioni a carattere monografico ricordiamo: “La Cattedrale di San Cetteo. Chiesa Madre di Pescara” Ianieri Editore, 2012, “La Vergine del Rosario di Altino. De Maria numquam satis”, Ianieri Editore, 2013, “Piczum Ferratum Sacrum. Storia degli edifici di culto di Pizzoferrato”. Ianieri Editore, 2014.


In questo articolo: