Ricetta Timballo di scrippelle

timballo-scrippelleQuesto è il tipico piatto della domenica, quello che la mia nonna mi faceva sempre trovare sulla tavola al mio arrivo. Assaggiarlo sa, ogni volta, di infanzia, così ho imparato anche io a prepararlo per la mia nuova famiglia.

Oggi lo prepariamo insieme. Questi sono i passi per un buon timballo di scrippelle alla teramana.

Ingredienti (per 6 persone):

10 uova per le scrippelle

Sugo al ragù ristretto

Carciofi impanati e dritti a fettine (oppure spinaci o piselli)

3 scamorze

3 uova sode tagliate a pezzetti

Burro q.b.

80 grammi di parmigiano grattugiato

Sale

Latte

 

Preparazione:

preparare le scrippelle, amalgamando uova e farina da diluire con un bicchiere d’acqua per ogni uovo. Ungere con il lardo (o se preferite con l’olio) una padella e lasciarla scolare per un po’. Con un mestolo versate un poco alla volta l’impasto, così da ottenere delle frittatine molto sottili e lasciate cuocere a fuoco basso.

Disporre le scrippelle su una teglia (che può essere unta o non unta) in modo che ne sia foderata e ne fuoriescano le estremità. Formare uno strato del pasticcio costituito dal sugo, dai carciofi, dalla scamorza tagliata a dadini, da qualche fiocco di burro, dai pezzettini di uova sode e da una manciata di parmigiano. Spennellare, se si vuole, con un composto di uovo sbattuto, sale, parmigiano e latte.

Continuare così con una serie di strati sino a esaurimento degli ingredienti. Ripiegare i lembi delle scrippelle che sporgono dalla teglia e coprire il tutto con altre due scrippelle. Mettere il pasticcio al forno caldo e a calore moderato e tenervelo per 90 minuti circa.