Uso sostenibile del terriotorio: Silvi capofila del progetto ‘Città della Costa’

Tra le sette perle della costa teramana che hanno aderito all’iniziativa europea “Innovative Actions (U.I.A.)”, c’è anche Silvi. Si tratta di progetto che ha come finalità l’uso sostenibile del territorio.

Al Comune di Silvi è stato affidato il ruolo di capofila con compiti di coordinamento generale e di referente amministrativo e finanziario con capacità di gestione dei fondi. E’ stata costituita un’associazione temporanea di scopo che garantisce il raggiungimento della dimensione minima di impatto economico, demografico e sociale richiesta per l’ammissione a finanziamento europeo del programma FERS 2021- 2027

“Si tratta – ha detto il sindaco Andrea Scordella – del progetto denominato ‘Città della costa’ le cui strategie di intervento sono l’accessibilità e la mobilità sostenibile dell’intera costa teramana, la riqualificazione del paesaggio costiero e la messa in sicurezza del territorio, mediante il recupero e il ripristino delle connessioni ambientali, la realizzazione di un sistema di infrastrutture verdi evitando la congestione abitativa e tenendo sotto controllo la fragilità del territorio collinare posto a ridosso della costa”.

“L’obiettivo primario che con questo progetto ci prefiggiamo di raggiungere nello spirito del programma europeo – ha aggiunto l’assessore ai Lavori Pubblici Pamela Giancola – è l’aumento degli spazi pianificati e di quelli urbani pubblici con il miglioramento delle prestazioni energetiche del patrimonio immobiliare pubblico e privato. Contemporaneamente con gli altri sei comuni partecipanti all’iniziativa, abbiamo preso atto, con apposita deliberazione di giunta, che occorre individuare una strategia di sviluppo urbano sostenibile e procedere alla riqualificazione ecologica dell’intero sistema costiero/collinare con la prospettiva di riequilibrare il rapporto tra l’utilizzazione del suolo e i cicli ecologici, di perseguire la difesa della biodiversità, il trasporto sostenibile, il risparmio energetico fino a diventare un vero e proprio modello di rigenerazione urbana” .

“Il Comune di Silvi – ha dichiarato l’assessore alle Politiche Europee Alessandro Valleriani – ha dato la sua piena disponibilità accettando di essere comune capofila di questo particolare e innovativo progetto di sviluppo armonico territoriale. In sinergia con gli altri servizi comunali, il nostro ufficio procederà a sviluppare studi e interventi con la massima attenzione e tempestività per arrivare alla predisposizione completa in ogni sua parte di un progetto che abbia tutti i requisiti per il suo inserimento nel programma generale finanziato dall’UE, con la compartecipazione dello Stato e della Regione”.